Mba: i cinque migliori e i cinque peggiori al mondo
Chip Somodevilla/Getty Images
Mba: i cinque migliori e i cinque peggiori al mondo
Economia

Mba: i cinque migliori e i cinque peggiori al mondo

Ecco la classifica delle prime cento business school, secondo il parere degli studenti che le frequentano

Come ogni anno, oltre diecimila studenti delle principali business school hanno risposto all’appello di Financial Times e compilato un questionario sui migliori Mba, fa sapere Business Insider . Un’informazione fondamentale per chi è interessato a intraprendere la stessa strada, ma soprattutto una collezione di dati che non sono influenzati dal marketing o dai media, ma sono il frutto della percezione di chi, dall’interno, frequenta i corsi, spesso pagando 100mila dollari di retta e rinunciando al proprio lavoro per rimettersi in gioco. I dati forniti dal quotidiano della city, inoltre, tengono conto della serie storica dei risultati, quindi hanno il vantaggio di non presentare semplicemente gli Mba emersi nell’ultimo anno, ma di incrociare i dati per delineare un trend che va dal 2010 al 2014. 

Le prime cinque posizioni sulla base delle preferenze espresse dagli studenti sono: Harvard Business School, che è sempre stata la prima negli ultimi cinque anni; Stanford Graduate School of Business, in seconda posizione e la Wharton School dell'University of Pennsylvania al terzo posto. Seguono al quarto e quinto posto la London Business School e la Kellogg School of Management della Northwester University. 

Le business school americane dominano la prima parte della classifica: le prime 19, infatti, hanno sede negli Stati Uniti. Cinque realtà europee entrano nel ranking: dopo la LSE, ci sono Insead in Francia e Singapore; Imd in Svizzera; Iese Business School in Spagna e Hec di Parigi. Al lato opposto della classifica, invece, figurano la Tilburg University olandese, al centesimo posto, preceduta dalla portoghese Lisbon Mba e dalla Smurfit School dell’University College di Dublino, da Hult International e dalla Katz School dell’Università di Pittsburg. Anche se in fondo alla classifica, queste scuole rappresentano comunque l’1% di quelle di tutto il mondo. Quindi, anche se si ritrovano fra le ultime del ranking, si tratta sempre di ottimi programmi

Ti potrebbe piacere anche

I più letti