Cronaca

Papa Francesco: vi chiedo perdono per gli scandali a Roma e in Vaticano

Con un nuovo, accorato, mea culpa a nome di tutta la Chiesa, il Pontefice ha aperto l'udienza di Piazza San Pietro

Pope Francis General Audience

Redazione

-

"Gesù è realista ed è inevitabile che vengano scandali, ma guai all'uomo a causa del quale avviene lo scandalo, io - ha detto Papa Francesco all'inizio dell'udienza in piazza San Pietro - vorrei prima di iniziare la catechesi, in nome della Chiesa, chiedervi perdono per gli scandali che in questi ultimi tempi sono caduti sia a Roma che in Vaticano, vi chiedo perdono".

"La parola di Gesù è forte", ricorda il Papa. "Guai al mondo per gli scandali! Gesù è realista e dice che è inevitabile che avvengano scandali: ma guai all'uomo a causa del quale avviene lo scandalo"

Per pronunciare questo nuovo mea culpa, Bergoglio, ha preso spunto da alcune righe del Vangelo che erano state appena lette dagli speaker nelle diverse lingue: "Se la tua mano o il tuo piede ti è motivo di scandalo, taglialo e gettalo via da te.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Papa Francesco alla Casa Bianca: "Basta pedofilia"

Francesco, il papa politico che affascina gli Usa

Come previsto, ha elencato le sue priorità. E così facendo, è entrato nel dibattito politico americano

Il testo completo del discorso di Papa Francesco al Congresso Usa

Un'analisi articolata e complessa incentrata sull'attualità e ricca di spunti di riflessione profonda: è già una pietra miliare

Papa all’Onu: la crisi ecologica minaccia l’esistenza dell'umanità

Per Francesco difesa dell'ambiente e lotta all'esclusione sono collegate. Cristiani perseguitati, Iran e nucleare, narcotraffico, difesa della vita, diritto all’educazione, alla casa e al lavoro gli altri temi del suo storico discorso.

Commenti