Cronaca

Omicidio Loris: il tempo stringe, ma ce n'è ancora

72-96 ore sono quelle richieste per arrivare alla soluzione di casi come questo: lo dice il procuratore capo Petralia, mentre la scientifica torna al lavoro

omicidio_stival

Redazione

-

Mentre esperti biologi della polizia scientifica e dello Sco sono impegnati in un nuovo sopralluogo nel canalone in zona Mulino Vecchio, dove è stato rinvenuto il corpo di Loris Stival, il procuratore capo di Ragusa Carmelo Petralia parla dei ritmi dell'indagine: "Statisticamente per questo genere di delitti il tempo d'individuazione dell'untore va dalle 72 alle 96 ore, dopo di che il tempo si dilata in modo consistente. Se si arriva all'individuazione di un elemento indiziario sufficientemente grave in questo termine di 3-4 giorni, c'è la possibilità di dire che il caso è risolto. Quindi, calcolando che siamo ancora prima della 72esima ora, diamoci tempo".

Tempo speso nella notte in una serie di interrogatori che però non hanno portato nuovi indizi o segnalazioni riguardo l'uccisione del bambino. Così come non sono arrivati aiuti dalla gente del posto: "Abbiamo lanciato diversi segnali alla popolazione e con mio stupore non è arrivata alcuna segnalazione", ha commentato sempre Carmelo Petralia, che - rispondendo alle domande dei giornalisti - non ha poi confermato né smentito l'attenzione degli inquirenti verso un ragazzo più grande.

Intanto il prefetto di Ragusa Annunziato Vardè ha disposto per mercoledì alle 10,30 la convocazione di una riunione del Comitato per l'ordine e la Sicurezza Pubblica, con la partecipazione del sindaco di Santa Croce Camerina: nell'incontro sarà esaminata la situazione dell'ordine e della sicurezza pubblica che si è determinata dopo l'omicidio del piccolo Loris.

© Riproduzione Riservata

Commenti