Chiara Degl'Innocenti

-

Sono dieci, giovani e, sopratutto creativi. Nelle loro mani il futuro sembra già costellato di successo perché, con il loro lavoro e la loro opera hanno già iniziato a lasciare un segno tangibile. Nella classifica stilata dalla rivista inglese Time questi ragazzi incideranno sul cambiamento del pianeta. Perché come dice uno di loro: “Leadership significa avere un'idea e sapere come realizzarla …. È avere fiducia in se stessi, ma anche di ascoltare non solo le persone da cui siamo circondati ma anche quelle a cui vogliamo comunicare il nostro messaggio”.

Queste parole sono di El Rubius (Rubén Doblas Gundersen), youtuber spagnolo che conta quasi 21 milioni di contatti e supera celebrità della grandezza di Beyoncé e Lady Gaga. Tra più popolari sul web per il Time è uno delle figure più influenti per le nuove generazioni. Le cifre che questo 26enne è riuscito a raggiungere sulla rete sono impressionanti. Oltre ad aver "sbancato" You Tube è arrivato a quasi 7 milioni di fan su Facebook e una cifra similare su Twitter. Fisicamente è uno come tanti, ma il suo linguaggio è diretto e arriva al cuore dei ragazzi con video girati sui temi più vari, dai videogiochi, agli scherzi o parodie, fin ai monologhi improvvisati. E tutto realizzato all’interno della sua abitazione. 

Conosciuto con lo pseudonimo di Madaew, il 17enne fashion designer dalla scuola superiore della città di Khon Kaen, nel nordest della Thailandia, ha iniziato a reinventare la moda attraverso abiti, oggetti e accessori eseguiti con materiali innovativi e non convenzionali. Prendendo spunto dai vestiti tradizionali di sua nonna si ispira anche a piante, animali e altri elementi organici. La maestria con cui cattura la bellezza naturale degli oggetti di uso quotidiano (quali un nastro, un ramo e perfino una zanzariera, trasformandoli in arte da indossare) lo hanno reso un punto di riferimento per la nuova generazione di creativi. 

Salvare la gru coronata grigia, l’unica specie di gru del Ruanda, è stata solo il principio del progetto con il quale Olivier Nsengimana ha voluto incoraggiare i giovani (non solo del suo Paese) a preservare la straordinaria fauna africana. Dopo il dramma del genocidio ruandese Olivier Nsengimana, 32 anni, ha iniziato a lavorare alla ricostruzione del proprio Paese partendo dalla difesa degli animali. Profondo conoscitore e amante delle foreste montane del nord del Ruanda, lavora come veterinario e come scienziato incaricato di monitorare le malattie negli animali selvatici identificando i virus più pericolosi e potenzialmente trasmissibili all’uomo e impedendo l'esportazione illegale.

A 15 anni parlava davanti a una platea di leader mondiali e puntava il dito verso le istituzioni: "Fermare il cambiamento climatico è una vostra responsabilità", aveva detto l'anno scorso durante il breve passaggio del suo discorso al tavolo sul cambiamento climatico convocato dall'Onu a New York, l'attivista indigeno Xiuhtezcatl Roske-Martinez. Oggi, il giovane di origine azteca è il leader dell'Ong Earth Guardians, una rete composta da giovani adolescenti presente in 25 paesi.

Un'altra giovane di talento è Héloïse Letissier, 28 anni, votata al canto dopo una lunga depressione, lo studio della Letteratura e del teatro alla Normale di Lione e le esibizioni nei locali londinesi di Soho, vicino all'ambiguo ed estremo underground delle drag queen. Da qui il nome dietro al quale si cela, Christine and the Queens, una ragazza dall'apparenza angelica e dal timbro inconfondibile che grazie alla voce e alla presenza scenica ha stregato Mika e Madonna, muovendosi sul palco come il primo David Bowie, cantantando storie di persone al limite nella battaglia con il proprio sesso. E tutto senza mai nascondere la propria bisessualità. 

Lei è un artista di New York, una giornalista, una scrittrice, una disegnatrice. Molly Crabapple ha 33 anni e le sue illustrazioni, pubblicate su diverse testate internazionali (come Vice, Vanity Fair e del New York Times) ed esposte in numerose mostre, fanno parte della collezione permanente del Museum of Modern Art di New York. Non solo, è anche il quarto artista ( ela prima donna) ad aver varacto la soglia della prigione di massima sicurezza all’interno della base navale di Guantanamo sull’isola di Cuba per una visita nel 2013. Durante il suo soggiorno, la Crabapple ha realizzato alcuni ritratti dei prigionieri e disegni del carcere. 

Il direttore del telegiornale Tolo TV, il più grande e il più influente gruppo mediatico afghano, si chiama Lotfullah Najafizada. Lui, 28 anni, dorme nel compound del canale a Kabul, dice, non solo per la sua sicurezza ma anche per quella della sua famiglia. Ha iniziato nel giornalismo come grafico all'interno di un piccolo giornale nella città settentrionale di Mazar-e-Sharif quando era ancora uno studente. Nel 2001 ha sentito che doveva fare qualcosa per migliorare le cose per le sua famiglia, oltre che per la società, e ha iniziato a scrivere nel giornale online del gruppo Moby per poi passare a Tolo TV. Ora racconta la guerra in Afghanistan senza veli e con occhio critico, 24 ore su 24.

Una nuova tecnica per intervenire e correggere gli errori nel DNA di cellule umane è stata messa a punto da un gruppo di ricercatori del Massachussetts Institute of Technology, di Cambridge negli Stati Uniti e del Broad Institute dell'Università di Harvard diretti da Feng Zhang che il Time definisce il pioniere del genoma. Nato in Cina, americano di adozione a soli 34 anni è uno dei più illustri studiosi di bioingegneria. Per sperimentare un uso terapeutico della nuova tecnologia su patologie neuropsichiatriche come la schizofrenia o la malattia di Huntington, insieme ad altri pionieri di queste ricerche, Zhang ha fondato la compagnia Editas Medicine.

Nella sua specialità è considerato un genio. Un giovanissimo genio, visto che il jazzista indonesiano Joey Alexander è al suo secondo disco (Countdown è uscito il 16 settembre) e, a soli 13 anni, è famoso già da qualche anno tanto che Wynton Marsalis, guru del jazz, ha detto di non aver mai ascoltato "nessuno così piccolo suonare il piano così bene". Nella sua breve carriera Alexander si è esibito al Lincoln Center di New York e davanti a Bill Clinton e Barack Obama.

Unico nel suo genere anche il progettista di skatepark e paesaggista finlandese Janne Saario, 33 anni. Dopo la sua carriera di skater professionista, l’Element Advocate ed ex team rider si è concentro sulla progettazione di parchi per skater e relative strutture. La sua fama per il Time è data dal fatto che non solo può comprendere le necessità degli skater visto il suo curriculum, ma che i suoi progetti si adattano perfettamente ai paesaggi per i quali vengono studiati.





© Riproduzione Riservata

Commenti