Epa
Calcio

Mondiale 2022: sarà una (folle) abbuffata di calcio

Gare dalla mattina alla sera, riposi ridotti al minimo per dare al Qatar l'edizione più breve dal 1978. Solo che allora c'erano la metà delle squadre...

Sarà unì'autentica maratona che non concederà sconti a nessuno. Partite dalla mattina alla sera, sia in Europa col fuso orario dei maggiori contribuenti alle casse della Fifa, sia in Qatar dove il fischio d'inizio della prima partita quotidiana sarà alle 13 e l'ultimo alle 22. Il tutto praticamente senza giorni di riposo, se è vero che il programma ufficializzato dal comitato organizzatore di Qatar 2022 prevede stop solo tra ottavi e quarti di finale (due giorni), tra quarti e semifinali e prima delle due finalissime.

Un tour de force che si giocherà a temperature calde pur essendo inverno e anche scontando il grande sforzo organizzativo dei qatarioti per dotare stadi (bellissimi) di tutti i comfort possibili. Sarà vero calcio? Impossibile dirlo adesso, anche perché sarà il primo Mondiale della storia a giocarsi d'inverno, nel mezzo della stagione, con ricadute su condizione e preparazione dei calciatori che è difficile stimare in anticipo.

QUATTRO PARTITE AL GIORNO SENZA SOSTA

L'ufficializzazione di date e orari ha scatenato più di qualche polemica, ampiamente prevedibile. Il Mondiale di Qatar 2022 vivrà il suo primo atto allo stadio al Bayt il 21 novembre 2022 e si chiuderà con la finalissima del 18 dicembre allo stadio Lusail davanti ad 80.000 spettatori. Era dai tempi di Argentina 1978 che un'edizione del Mondiale non era così compressa come svolgimento, ma allora le partecipanti erano 16, ovvero la metà esatta di quelle che si imbarcheranno per il Qatar dopo aver strappato il pass qualificazione.

La compressione delle date è stata resa necessaria dal compromesso che si è dovuto trovare con i grandi club europei, contrari all'idea di dover sospendere per oltre un mese la stagione per far posto alla manifestazione Fifa. Questione di soldi, ovviamente, che sarà al centro anche delle trattative per gli indennizzi da riconoscere a chi dovesse perdere calciatori causa infortuni.

Nel periodo dei giorni eliminatori si disputeranno tutti i giorni la bellezza di 4 partite. Ecco gli orari (fuso europeo): 11 della mattina, 14 e 17 nel pomeriggio e 20 come prime time televisivo. Il Qatar è due ore avanti e quindi si comincerà alle 13 per chiudere alle 22. Non ci sarà alcun riposo tra la fine della prima fase e l'inizio di quella ad eliminazione diretta.

Il calcio europeo sta sperimentando in questi mesi di ripresa dopo lo stop per pandemia il significato del termine 'maratona' associato a una competizione calcistica. In un certo senso sarà una prova generale di quello che si vivrà nell'inverno 2022 con la speranza per la Fifa di non aver sbagliato i calcoli: i dati tv di queste settimane raccontano, infatti, come i tifosi bombardati di partite e stimoli si stufino in fretta e scelgano altri passatempi. Per i vertici del football mondiale sarebbe un disastro.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti