Allarme Terremoto, l'applicazione di cui non avevamo bisogno
Allarme Terremoto, l'applicazione di cui non avevamo bisogno
News

Allarme Terremoto, l'applicazione di cui non avevamo bisogno

Boom di download su App Store per l’app che promette di essere allertati in caso di terremoti. Un altro esempio di sciacallaggio 2.0?

Come se non fosse già abbastanza difficile convivere con l’incubo quotidiano dei terremoti ci si mettono pure gli sviluppatori di applicazioni a fare un po’ di sciacallaggio 2.0. Perché in fondo, ce l’ha insegnato Apple, c’è un’applicazione per tutto, e allora ecco servita pure l’applicazione che ti avverte dei terremoti. La trovi naturalmente sull’App Store, il bazàr delle applicazioni della Mela: ti basta cercare Allarme Terremoto e come per incanto ti appare questa app creata da Kryptotell che promette (giuro che è scritto per davvero):

- Di identificare le attività sismiche di compressione e prima che le distruttive onde sismiche di taglio raggiungano la tua area
- Di svegliarti in caso di arrivo di onde sismiche
- Di dormire tranquillo, sicuro di essere svegliato in caso di pericolo
- Di identificare i terremoti distanti anche molti chilometri
- Di salvare tempo prezioso dandoti l’immediata informazione del pericolo imminente

Roba che se fossi un sismologo dovrei darmi da fare per cercare un nuovo lavoro. E invece sono qui a sperare che il grano salis dell’utente medio italiano prevalga sulla paura del momento aiutandolo a diffidare da annunci di questo tipo. Serve ripetere che è impossibile prevedere i terremoti (cosa peraltro ricordata a fondo pagina dalla stessa società che sviluppa l’applicazione), né tanto meno si può pensare che un oggetto dotato di un semplice accelerometro e di un giroscopio rudimentale (come l’iPhone) abbia una sensibilità tale da avvertire anche la più lieve attività sismica?

A quanto pare sì, visto che l’applicazione in questione sta scalando le classifiche dei download. Per la gioia degli ideatori del “servizio” che hanno pensato bene di raddoppiare il prezzo nell’App Store per cavalcare l’onda (sismica e non): da 79 cent agli attuali 1,59 euro.

Inutile dire che forse sarebbe meglio dirottare la cifra verso altre destinazioni: ad esempio verso il servizio di raccolta fondi istituito dalla Regione Emilia Romagna (2 euro via Sms al 45500). Non vi servirà per prevedere i terremoti ma almeno darete un sostegno concreto alle popolazioni colpite dal sisma.

Seguimi su Twitter: @TritaTech

Ti potrebbe piacere anche

I più letti