Musica

Eugenio Finardi: "Cercando la via italiana al rock"

Esce il 28 ottobre "40 anni di musica ribelle", un cofanetto che raccoglie le versioni rimasterizzate dei primi 5 album. Anche in vinile

Una fotografia storica di Eugenio Finardi

Giovanni Ferrari

-

"I 60 anni sono l'età in cui si possono realizzare i propri sogni. Questi spesso consistono nel mettere a posto i propri ricordi". Inizia così Eugenio Finardi, nel suo incontro con la stampa, per la presentazione del suo cofanetto "40 anni di musica ribelle", un progetto che comprende i primi cinque dischi del cantante, usciti dal 1975 al 1979 (in particolare "Non gettate alcun oggetto dai finestrini", "Sugo", "Diesel", "Blitz" e "Roccando rollando") con etichetta Cramps e ripubblicati da Universal.

"A quest'età ci si accorge che la vita è fatta di piccoli miracoli. L'anno scorso mi sono accorto che festeggiavo i 40 anni dal primo album con la Cramps", ha continuato Finardi. "A gennaio mi sono arrivati due pacchi. Uno comprendeva fatture, bollette e un faldone pieno di fotografie (che venivano proprio dall'archivio della Cramps), mentre nel secondo c'erano i nastri multitraccia di "Sugo" e "Blitz"; proprio le tracce originali". Ma, come ha spiegato, non si è trattato solo di un ricordo passato: "Quei nastri non sono solo registrazioni ma anche una macchina del tempo. Noi eravamo un gruppo di ragazzi incoscienti ed arroganti. Abbiamo inventato un modo tutto italiano di fare rock". 


Da lì, l'idea di questo progetto che ridona onore a un percorso musicale davvero unico. "Abbiamo trovato i master originali dei primi cinque dischi, li abbiamo digitalizzati per non rovinarli e ci siamo resi conto che erano registrati così perchè erano suonati davvero", ha continuato. In questo modo, è iniziata una funzione di recupero ("Anche perchè certi brani come Scuola, sono attualissimi. Forse sono più attuali ora che al tempo") che ha portato a quello che da venerdì 28 ottobre troveremo nei negozi.

Il cofanetto viene proposto in due edizioni, CD e LP: entrambe comprendono i cinque dischi, un libro fotografico e 3 stickers. Nel Boxset CD, poi, è presente anche un DVD multimediale che permette di remixare tre tracce, come se ci si trovasse in studio di registrazione nel lontano 1976. 

"La mia vita è stata un viaggio in cui ho raccontato tutto: la società, la scienza, la mia famiglia, i miei figli e la mia passione politica. Questi "40 anni di musica ribelle" sono 40 anni di atteggiamento ribelle e libero nel fare musica", ha spiegato Finardi. 

Si potrà assistere a questo viaggio nel passato anche dal vivo. Il 4 novembre Finardi proporrà "Musica ribelle - La reunion", al teatro dal Verme di Milano. Ca va sans dire: il cantante sarà accompagnato da alcuni dei componenti delle band originali che lo hanno affiancato nella creazione dei cinque album in questione.

© Riproduzione Riservata

Commenti