Panorama 21
Magazine

Reato di tortura: un freno alla giustizia?

Sul banco degli imputati finiscono agenti e carabinieri: malpagati e additati come torturatori

Noi poliziotti, con le mani legate
L’imminente, nuova legge sul reato di tortura, «spinta» dalla recente condanna della Corte di Strasburgo per le violenze alla scuola Diaz di Genova; il decreto svuotacarceri, che prevede l’arresto solo per reati davvero gravi; la paura crescente di inchieste e di accuse strumentali. Tutto questo sta influendo drasticamente sul modo di pensare, e di lavorare, dei 95 mila poliziotti italiani e dei 115 mila carabinieri. Che si sentono accerchiati, criticati dall’opinione pubblica, al centro di un crescente discredito. Un mix pericoloso per l’ordine pubblico, cui Panorama dedica la storia di copertina del numero in edicola da giovedì 21 maggio. Ascoltando le voci degli agenti e dei loro sindacalisti, che sottolineano lo scandalo dei magri stipendi bloccati dal 2011: con un minimo fermo a 1.400 euro netti mensili e straordinari a 7 euro lordi l’ora. 

Il terremoto dell’Emilia tre anni dopo
A tre anni dal terremoto che tra il 20 e il 29 maggio 2012 ha messo in ginocchio l'Emilia, Panorama è ritornato nel Modenese. E ha scoperto come gli imprenditori siano riusciti, rimboccandosi le maniche, a far ripartire le loro aziende. Nonostante la burocrazia che, oltre a ostacolare i rimborsi pubblici, ha rallentato i pagamenti alle aziende edili impegnate nel restauro degli edifici privati.

Auto hi-tech, il futuro è qui
Entro il 2030 il 9 per cento della popolazione mondiale vivrà in 41 megalopoli. Solo un’evoluzione dei trasporti potrà salvarci da smog e ingorghi infernali. Panorama ha fatto un viaggio tra le invenzioni che già oggi stanno rivoluzionando il modo di spostarci: veicoli che «parlano» tra loro, schivano da soli gli ostacoli e mandano messaggi ai pedoni, smartphone che localizzano l’auto e aprono le portiere...

I retroscena dell’inchiesta sul calcio-scandalo
Dopo l’inchiesta condotta dalla Procura di Catanzaro che ha portato in carcere oltre 50 persone legate al mondo del calcio (con più di 70 indagati), Panorama racconta in esclusiva il salto di qualità compiuto dalla criminalità organizzata nella gestione delle scommesse clandestine legate ai risultati delle partite. Partendo da Lega Pro e Serie D. Nonostante tutti gli allarmi lanciati, rimasti finora inascoltati.

© Riproduzione Riservata

Commenti