Il nuovo Pietro Maso, visto da vicino

Il 15 aprile torna in libertà Pietro Maso. La fede, il matrimonio, un lavoro: un uomo nuovo, fuori dal carcere? Ne parliamo su Panorama in edicola dall'11 aprile

L’omicidio, il carcere, la depressione e adesso la libertà. Ventidue anni per espiare l’omicidio di un padre e di una madre uccisi a sprangate con la complicità di tre amici. L’avvicinamento alla fede attraverso una radio e la voce di un prete, la semilibertà, il matrimonio, un lavoro.

Nato due volte: la resurrezione di un colpevole raccontata in un libro a quattro mani. Pietro Maso, il figlio cambiato che uccise per incassare l’eredità.

Per commentare su Twitter usate l'hashtag #pietromaso

© Riproduzione Riservata

Commenti