Panorama in edicola dal 18 aprile

La presentazione del numero in edicola

La copertina del numero 18 di Panorama, in edicola dal 18 aprile

Questa settimana la copertina di Panorama è dedicata alla casta: politici, magistrati e alti burocrati che hanno sfruttato leggi e corsie preferenziali per acquistare appartamenti con forti sconti anche dopo Affittopoli. Mario Giordano li ha passati ai raggi X nel suo ultimo libro.

Restiamo in politica, per stilare un ritratto della capogruppo del Movimento 5 Stelle alla Camera: Roberta Lombardi. È la zarina del Movimento 5 stelle. Di Roma ha fatto il proprio feudo litigando con l’organizzatrice storica. Ha cacciato i dissidenti che la infastidivano, licenziato un funzionario del gruppo alla Camera. Ha collezionato gaffe, difeso la fase iniziale del fascismo, schernito sia Napolitano sia Bersani, dimostrato di non conoscere la Costituzione. Insolente per Aldo Grasso, temuta dagli attivisti del M5s: Roberta Lombardi, professione antipatica. Per commentare su Twitter usate l'hashtag #lombardi

E poi abbiamo incontrato chi in parlamento non è riuscito a entrare. Intervista ad Antonio Ingroia. Gli elettori lo hanno bocciato alle elezioni. Il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta ne voleva fare un esattore delle imposte: bocciato dal Csm. Dirottato dal Guatemala alla fredda Aosta. Lui preferirebbe un ruolo alla Procura nazionale antimafia oppure in Corte di cassazione; di dimettersi dalla magistratura neppure a parlarne. La politica non vuole abbandonarla. I suoi amici hanno smesso di difenderlo. Interrogatorio ad Antonio Ingroia, un magistrato in attesa di collocazione. Dite la vostra su Twitter usando l'hashtag #ingroia

Abbiamo guardato dentro un mito italiano della velocità: la Lamborghini. Acquistata dai tedeschi della Volkswagen nel 1998, rilanciata nel design e nell’affidabilità. Mille dipendenti (prima erano 400), metà laureati, il 20 per cento donne. Retribuzioni sopra lo standard e una proprietà in sintonia con la Fiom. Viaggio nella Lamborghini, l’auto che ha la missione di stupire. Commentate su Twitter con #lamborghini

Nel numero in edicola parliamo anche di Donne Alfa: il sesso mai più debole. Il presidente Obama ne ha voluta una per la sua protezione e a un’altra ha affidato l’antiterrorismo. In Italia ce ne sono due nella rosa per succedere al presidente Giorgio Napolitano. Si contendono la guida di multinazionali, scalano la classifica del potere politico, si lasciano alle spalle lo stereotipo della parità di genere. Nipoti del femminismo degli anni Sessanta, capaci di infrangere il «soffitto di cristallo», finalmente in grado di fare network. Ne discutiamo su Twitter con l'hashtag #parità

Potete già leggere un articolo in anteprima, scaricando lo snack article che trovate in questa pagina: un assaggio per ingolosirvi su ciò che troverete in edicola da domani.

Buona lettura!

* * *

Il sommario del numero in edicola

SCENARI

Italia
L’uomo ombra del Papa
Indaga in Puglia, avrai un futuro (in politica)
La Libia congela l’autostrada italiana
Il suicidio assistito di D’Amico e i dubbi della famiglia

Economia
Il fotovoltaico sfonda il tetto
Telecom, pro e contro le nozze con i cinesi
Padroni e operai uniti nella lotta. Contro i politici
Al Forte village due oligarchi e un campione di scacchi

Mondo
Opec e sceicchi asfissiati dal gas
La vera dottrina Merkel è la diplomazia dell’export
L’Austria cerca di resistere all’offensiva contro il segreto bancario
Caccia a Kony, re dei bambini soldato

Social
Il coniuge migliore è come un frappè

Frontiere
Il rubinetto capisce quanta acqua vuoi. E poi asciuga
Il virus cinese che fa paura

STORIE

Boston: e ora?
Casa di casta
Tagli promessi, nulla di fatto
Il fattore M.
Caro presidente, ti scrivo
La Lombardi alla prima crociata
Antonio Ingroia: «Per la politica aspetterò un turno»
Due mondi inconciliabili
I libri di scuola cambiano così
Alla vostra vita darò un senso: il 7°
Il paradiso della classe operaia
Femmine alfa

VISIONI

Abstract. Italiani, imparate a donare
Abstract. Anche se non è Leonardo è un capolavoro
Libri. Quando Saviane voleva salvare i ghiri
Personaggi. Curtis: «La mia Tate Britain farà scuola»
Percorso. Amsterdam fra vizi capitali e tanta arte
Polemiche. La tutela del paesaggio non ha colore politico
Crossover. La Camera degli sposi si è spostata a Shanghai
Storie. Kramer: Woodstock fu uno schifo, altro che mito

MODI

Strade. New York 1993-2013
Riti. Stasera si cena in centro
Storie. Anche in casa va di moda il su misura made in Italy
Storie. Salmo, il rapper sardo che conquista la hit parade
Cult. Stile mobile
Strade. Il Prosecco, in fondo, sa anche emozionare
Periscopio
Incipit di Giuseppina Torregrossa

© Riproduzione Riservata

Commenti