iStock
Cultura

Ponza D'Autore torna con una nuova domanda: «Ricominciamo?»

La storica rassegna cultura ideata da Gianluigi Nuzzi si terrà dal 24 al 26 luglio

«Ricominciamo?» Una domanda che sembra aver scandito questi mesi di ritorno alla normalità, ma anche il fil rouge della dodicesima edizione di Ponza d’Autore, storica rassegna culturale ideata da Gianluigi Nuzzi.

Da venerdì 24 a domenica 26 luglio verranno affrontati alcuni temi cruciali sull’imminente futuro attraverso l’intervento diretto di esponenti chiave della politica, dell’economia, della cultura, della scienza e delle nuove tecnologie. Interviste, dialoghi e dibattiti pubblici scandiranno il weekend, offrendo occasioni di confronto sui temi più caldi che stanno segnando questo momento di epocale cambiamento. Tra i nomi che accompagneranno Nuzzi in questa tre giorni troviamo Roberto Bernabò, Barbara Carfagna, Eleonora Cozzella, Alessandro Giuli, Peter Gomez, Alessio Jacona e Francesco Piccinini.

A causa delle restrizioni in vigore per contenere la diffusione del coronavirus, Ponza d’Autore quest’anno cambia location e si sposta dalla piazza principale ai suggestivi spazi del Grand Hotel Santa Domitilla, dove la rassegna è nata.

Il programma

La nuova edizione di Ponza D’Autore si aprirà venerdì 24 luglio con due appuntamenti principali:

Un’estate italiana sarà un dialogo a tre con Giovanni Bastianelli, direttore esecutivo di Enit (Agenzia Nazionale del Turismo) Roberto Bernabò, vicedirettore digital del Sole 24 Ore e Gianluigi Nuzzi. Nel corso del talk interverranno anche Flavio Briatore, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e della Regione Molise Donato Toma.

I migliori anni della nostra vita offrirà l’occasione di parlare della complessa ripartenza dalle attività scolastiche nel rispetto delle norme anti contagio con il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina intervistata da Peter Gomez, direttore de IlFattoQuotidiano.it. Nel corso dell’intervista interverranno anche Andrea Scanzi e Daniele Grassucci, direttore del portale di riferimento dei giovani studenti Skuola.net che trasmetterà in live streaming l’intero dibattito.

Sabato 25 luglio si aprirà con Edicola D’Autore, la tradizionale rassegna stampa mattutina a cura degli ospiti. Seguiranno poi due eventi.

Il primo, Sapori D’Autore, vedrà la firma di Repubblica Eleonora Cozzella alla scoperta dei luoghi e dei personaggi simbolo della tradizione culinaria dell’isola di Ponza. A partire dalle 19.00 prenderà il via l’atteso dibattito intitolato I soliti (dis)accordi che vede schierati quattro pesi massimi del giornalismo italiano come Peter Gomez e Gianluigi Nuzzi, Alessandro Giuli e Francesco Piccinini, direttore di Fanpage.it, che si confronteranno sulla gestione passata, presente e futura dell’emergenza sanitaria e economica insieme ai due presidenti di Regione Stefano Bonaccini (Emilia Romagna) e Luca Zaia (Veneto), al virologo, Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattie infettive dell'Ospedale San Martino di Udine e alla psicologa Mariarita Parsi.

Domenica 26 luglio si aprirà con Edicola D’Autore e Sapori D’Autore, per poi concludersi alle 19.00 con un confronto in cui si proverà a dare risposta alla domanda-titolo: Futura. Ecosistema 5G, accendiamo il motore della rinascita?

L’avvento dello smart working e, più in generale, l’aumento del «fabbisogno di banda» ha portato di nuovo al centro del dibattito politico l’adeguamento dell’infrastruttura informatica nazionale. Proprio su questo tema sarà incentrata l’intervista al sottosegretario dello sviluppo economico Mirella Liuzzi, condotta dal giornalista esperto di tecnologia Alessio Jacona. Al dibattito prenderanno parte anche Barbara Carfagna conduttrice per Rai 1 della trasmissione Codice: la vita è digitale, la prima trasmissione Rai sull'Era di Internet, Mariarosaria Taddeo, ricercatrice presso l’Oxford Internet Institute, Giuseppe Falcomatà sindaco di Reggio Calabria che ha sospeso attraverso un’ordinanza l’installazione delle antenne 5G nella sua città e Giovanni Ferigo amministratore delegato & direttore gnerale di Inwit, il primo Tower Operator italiano da poco quotato al Ftse Mib.

Ti potrebbe piacere anche
Video Divertenti

Cane che esulta per un goal

I più letti