L.B.M. 1911 presenta il Festivaletteratura di Mantova
L.B.M. 1911 presenta il Festivaletteratura di Mantova
Cultura

L.B.M. 1911 presenta il Festivaletteratura di Mantova

A partire da oggi, fino al 12 settembre, la città di Mantova ospita il Festivaletteratura, un evento che unisce letture, incontri con autori, spettacoli e concerti in un’atmosfera magica. Dal 1997, Festivaletteratura è uno degli appuntamenti culturali italiani più attesi dell’anno. Luogo d’incontro per narratori e poeti di fama internazionale, le voci più interessanti delle letterature emergenti, e ancora saggisti, musicisti, artisti, scienziati, secondo un’accezione ampia e curiosa della letteratura, che non si nega alla conoscenza di territori e linguaggi lontani dai canoni tradizionali. Sponsor ufficiale della kermesse è il marchio di abbigliamento L.B.M 1911, da sempre promotore dell’arte e della cultura sul territorio.

«È un piacere e un onore per noi sostenere una manifestazione straordinaria come Festivaletteratura, con cui condividiamo una tradizione di eccellenza e la vocazione all’arte e alla cultura, nonché naturalmente un legame fortissimo con la nostra amata città, Mantova» ha dichiarato Giovanni Bianchi, ad e direttore creativo dell’azienda.

Durante il festival vedremo la collaborazione di L.B.M 1911 nell’evento «La moda della vacanza. Luoghi e storie-1939». «Ci sentiamo particolarmente legati a questo evento» ha commentato Bianchi. I due autori, Maurizio Francesconi e Alessandro Martini, hanno analizzato quali legami ha l’idea di “vacanza” con il mondo della moda e dell’architettura. Passando dalla nascita dei costumi da bagno alla crescita esponenziale di grand hotel e stazioni termali, il volume racconta come l’alta società europea abbia dato vita al turismo come lo intendiamo oggi, seguendo le rotte “migratorie” di teste coronate e membri dell’alta borghesia in una mappa ideale che dipinge “miti e riti” della belle époque del viaggio di piacere.

«Le affinità con il lavoro degli autori sono molteplici» ha spiegato l’ad di L.B.M. 1911. «Il tema moda naturalmente è il primo elemento in comune, ma il focus sulla vacanza rende questo connubio assolutamente perfetto. Le nostre collezioni parlano ad un uomo dinamico, eclettico, con tante passioni, che spaziano dall’arte, alla musica, al cinema, alla letteratura, ma anche e soprattutto ai viaggi».

«Libertà, movimento, dimensione ludica ed escapismo sono elementi molto presenti nel linguaggio dei nostri capi, così come il volersi distinguere: le nostre giacche possono ormai definirsi iconiche, così come le mete turistiche scelte e raccontate nel libro».

Il Festivaletteratura, che quest’anno compie 25 anni, vede tra i protagonisti lo scrittore tedesco Bernard Schlink, la diplomatica costaricana e attivista ambientale Christiana Figueres, l’economista Carlo Cottarelli, il magistrato Giuseppe Pignatone, la scrittrice britannica Bernardine Evaristo, l’autore tedesco per bambini Ole Könneke, il filosofo politico Michael Sandel, gli scrittori e giornalisti Carlo Lucarelli, Marco Belpoliti, Michela Murgia e per la prima volta al festival la scrittrice e attivista statunitense premio Pulitzer Alice Walker.

Un evento per ricominciare, più forti che mai, dopo la pandemia e scoprire di nuovo il mondo. Partendo dalle pagine di un libro.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti