Musica

John Lennon Educational Tour Bus: creatività per tutti

In Italia lo studio di registrazione mobile intitolato a John Lennon, aperto agli studenti

Per la prima volta il John Lennon Educational Tour Bus arriva in Italia. Il progetto, sostenuto da Yoko Ono, è nato negli Stati Uniti nel 1998 con lo scopo di fornire gratuitamente agli studenti la possibilità di registrare e produrre musica. Così è stato messo a punto uno studio di registrazione mobile no-profit all'avanguardia e tra i più grandi al mondo, che ospita periodicamente i ragazzi per aggiornarli sulle più recenti tecnologie audio e per dare loro la possibilità di sviluppare un progetto originale, creando brani, video e tutto ciò che è necessario per dare forma alle loro idee, dal concept alla creazione di una produzione musicale vera e propria.

In Italia, il tour è partito da Milano, dove il progetto è stato presentato il 29 ottobre all'Università Bocconi, che ha scelto di dare spazio a questa iniziativa «Perché ha due corsi di laurea nei quali particolare attenzione è data all’economia dei settori dello show biz e delle loro trasformazioni», spiega Paola Dubini, Professore di Economia Aziendale e Direttrice del CLEACC, Corso di Laurea in Economia per le Arti, la Cultura e la Comunicazione, «Lavorando da anni con le imprese culturali conosciamo bene la complessità e il livello di professionalità richiesto per operare con successo nei settori della musica, dell’audiovisivo e dello spettacolo, ed ospitare il Lennon Bus è un’ottima occasione per esporre i nostri studenti al funzionamento dei processi produttivi».

Nei prossimi giorni il Bus raggiungerà Mantova (3,4 novembre, Istituto Superiore Bonomi Mazzolari); Torino (6,7 novembre, International School); Bologna (dal 10 al 12 novembre, Centro Lame con Comune, Università e Conservatorio), dove Roberto Nicoletti , Pro Rettore per gli studenti e la comunicazione istituzionale dell'Università di Bologna ha accolto il progetto per  la «grande rilevanza del ponte che l’iniziativa rappresenta tra università e mondo esterno».

Infine, farà rotta verso Roma (13, 14 novembre, Università La Sapienza) e Piacenza (17, 18 novembre, liceo Respighi). Una proposta interessante a molti livelli, e sostenuto da La Sapienza anche per l'alta qualità del servizio: «La nostra Associazione ha cercato, sin dall'inizio, di garantire agli studenti servizi gratuiti di alta qualità», spiega Antonio Lodise - Presidente Associazione Sapienza in Movimento, Università La Sapienza di Roma, «Pensiamo che parte fondamentale della vita universitaria sia anche quella non esclusivamente didattica, quella in cui i ragazzi di diverse provenienze socio-culturali si incontrano e crescono insieme. In quest'ottica abbiamo subito accolto con entusiasmo il Lennon Bus, un progetto che vediamo del tutto affine alla nostra linea etica e al nostro modo di fare».

John Lennon quest'anno avrebbe compiuto 74 anni e questo progetto è un modo per ricordarlo. Nelle parole di Yoko Ono: «Questo progetto avrebbe reso John molto orgoglioso. E' nato dall'amore di
John e dai desideri dei bambini di tutto il mondo. Sono molto felice!».

The John Lennon Educational Tour Bus, in Italia fino al 18 novembre.


ufficio stampa
Yoko Ono inaugura il John Lennon Educational Tour Bus

I più letti