I Brangelina vivono nel terrore che gli rapiscano i figli, parola di ex bodyguard
Olycom
I Brangelina vivono nel terrore che gli rapiscano i figli, parola di ex bodyguard
Lifestyle

I Brangelina vivono nel terrore che gli rapiscano i figli, parola di ex bodyguard

Mark Billingham per 18 mesi si è occupato della sicurezza dei ragazzi e ne è uscito stremato

Brad Pitt e Angelina Jolie vivono nel costante terrore che qualcuno possa fare male ai loro figli; che possa rapirli e chiedere un riscatto traumatizzandoli a vita.

Per questo i sei ragazzi dell'ex coppia di cuori di Hollywood vivono sotto scorta con una squadra di bodyguard che si occupa di loro 24 ore al giorno.

Qualche tempo fa capo della sicurezza dei Brangelina era Mark Billingham, un ex soldato inglese letteralmente scappato da casa Pitt dopo i 18 mesi definiti da Billingham i "Peggiori della mia vita".

L'ex bodyguard ne ha parlato al Sun cui ha dichiarato: "Brad Pitt e Angelina Jolie vivono nella paura costante che i 6 possano venir rapiti da qualcuno per soldi, per poi chiedere loro un riscatto".

L'uomo definisce Brad e Ange costantemente "Terrorizzati" e a proposito di quel periodo in casa Pitt aggiunge: "Sono io che ho fatto da padre ai ragazzi più di Brad Pitt. Ero con loro sempre e potevo portarli ovunque io volessi. La fiducia su di me era totale, così come la paura dei genitori che qualcuno potesse far male a loro".

I ragazzi, infatti, vivono in una sorta di bolla e, a causa della costante paura dei genitori "Nessuno poteva avvicinarsi ai figli di Brad e Angelina, vivono sotto una campana di vetro".

Inoltre i rapporti famigliari non sono mai stati così idilliaci come apparivano dall'esterno e  Angelina era una sorta di caporal maggiore che faceva funzionare gli equilibri domestici alla perfezione, mentre Brad non era visto di buon occhio dalla ciurma di ragazzi.

"Angelina è l'unica con gli attributi dentro quella casa" ha raccontato l'agente di sicurezza "La mia sensazione era che tutti amassero lei e odiassero lui, per questo dovevo stare attento soprattutto alla sicurezza di Brad".

Del resto i timori della coppia non sono del tutto infondati vista la presenza di stalker e maniaci che, negli anni, a più riprese hanno minacciato la famiglia.

"A Chicago e a New York c'erano degli stalker con cui mi sono dovuto confrontare più volte" ha spiegato Billingham che dopo 18 mesi di guardia ininterrotta alla prole hollywoodiana alle prese con fobie, timori e angosce di varia origine e natura è scappato per tornare a una più tranquillizzante normalità.

Jason LaVeris/FilmMagic
Novità dopo l'annuncio dei divorzio tra Angelina Jolie e Brad Pitt
Ti potrebbe piacere anche

I più letti