Edoardo Frittoli

-

Nelle fotografie più significative dell'ultima settimana i fotografi ci hanno raccontato di:

La maschera del boia e gli Alebrijes

Quella tribale appartenuta alla collezione del più famoso boia d'Inghilterra Albert Pierrepoint (fu attivo fin dopo la Seconda Guerra mondiale occupandosi dell'esecuzione di 200 criminali nazisti) che sarà messa all'asta assieme ad altri oggetti provenienti dal folclore dell'Africa nera.

E dal folclore - quello messicano - provengono anche gli "Alebrijes", i coloratissimi animali fantastici dell'aldilà resi famosi da "Coco", il film d'animazione Disney-Pixar e presentati alla mostra sulle tradizioni di Città del Messico.

Caldo e acqua

In Afghanistan come in India. La tigre bianca del parco zoologico che si è immersa per cercare refrigerio ha agito come l'uomo afghano che a Jalalabad si è buttato nel potente getto di un pozzo. Refrigerio anche per il vincitore del Gran Premio di Monaco, il pilota della Red Bull Daniel Ricciardo che si è buttato in piscina con la tuta da gara. Onde alte e salti nell'esibizione dei surfisti della spiaggia australiana dal nome italiano, Bronte.

Pesca sana e pesca inquinata

Nelle acque cobalto delle isole Gouqi (Cina) a zigzag tra migliaia di boe bianche per la segnalazione delle reti; l'immagine grottesca di due pescatori indonesiani che attraversano una immensa discarica di plastica portando la pesca quotidiana di pericolosissime cozze appena raccolte.

Lavoro e riposo in Rajahstan

In entrambi i casi siamo nel Rajahstan indiano dove il durissimo lavoro di un cavapietre ha fatto da contraltare al riposo di due allevatori della zona, che hanno approfittato del carico straboccante del fieno trasportato con il loro furgone per creare una tettoia ombrosa dove poter riposare

© Riproduzione Riservata

Commenti