Alla cittadella di Erbil, emblema storico e culturale del Kurdistan iracheno, tra i più antichi insediamenti umani al mondo, sarà dedicata la mostra fotografica La Cittadella: Fascinazioni dell'antica Erbil, cuore del Kurdistan in Iraq, ospitata dal 4 al 14 novembre a palazzo Mattei di Paganica, sede storica dell'Istituto della Enciclopedia Italiana a Roma, organizzatrice dell'evento con la High Commission for Erbil Citadel Revitalization (HCECR) e con la Missione Archeologica Italiana nel Kurdistan Iracheno (MAIKI) dell'Università La Sapienza di Roma.

La mostra nasce dal desiderio di celebrare la recente inclusione della Cittadella di Erbil nella lista UNESCO dei siti Patrimonio dell’Umanità, presentando al pubblico italiano questo luogo di eccezionale valenza storico-archeologica. In passato crocevia di numerosi popoli e culture e testimone di importanti eventi storici, la maestosa Erbil, con il suo lungo muro fortificato in stile tardo ottomano, è divenuta oggi simbolo della resistenza curda che caparbiamente difende la sua antica tradizione di tolleranza e accoglienza, e la sua libertà da poco ottenuta e nuovamente minacciata dai miliziani dello "Stato islamico". 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Si fa presto a dire Kurdistan

Iran, Iraq, Siria, Turchia e Armenia. I curdi sono un popolo “incastrato” all’interno di questi Paesi. Dopo la guerra allo Stato Islamico potrebbero avere un futuro unito, se la politica e la lungimiranza prevarranno sulle armi

Commenti