sede_Equitalia
Tasse

Rottamazione cartelle: come funziona Contotax di Equitalia

Il nuovo servizio permette di definire online le somme da restituire e il programma di rateazione che si intende seguire

Per far fronte alle enormi richieste di rottamazione delle cartelle, Equitalia decide di mettere a disposizione dei contribuenti un nuovo servizio denominato Contotax. Si tratta a tutti gli effetti di una sorta di contatore digitale, che permette all’utente che si connette online al sito dell’ente di riscossione di definire in maniera semplice e immediata le somme che intende restituire in modo agevolato e le rate in cui ha deciso di voler suddividere il proprio esborso. Ma vediamo nel dettaglio come funziona il nuovo servizio.

LEGGI ANCHE: Come funziona la rottamazione delle cartelle Equitalia

LEGGI ANCHE: Cartelle Equitalia, tutti i problemi della rottamazione

Un vero e proprio boom di richieste
Il primo dato che salta all’occhio è il vero e proprio successo che sta riscuotendo tra i contribuenti la rottamazione delle cartelle. I dati parlano da soli: il portale di Equitalia dall'inizio dell'anno ha superato la soglia dei 4 milioni di accessi. Un boom senza precedenti, soprattutto se confrontato con il primo trimestre del 2016, in cui aveva fatto registrare 1,4 milioni di accessi. Le richieste di rottamazione pervenute finora alla società pubblica di riscossione sono state più di 600mila e, in particolare, tra febbraio e marzo hanno superato la media di 15mila al giorno. Un successo tale da costringere il governo ad allungare i termini di scadenza della moratoria, che dal 31 marzo sono passati al 21 aprile prossimi.

LEGGI ANCHE: Cartelle e proroga dei termini, ecco le nuove scadenze

LEGGI ANCHE: Rottmazione cartelle Equitalia, a chi conviene e a chi no

La novità di Contotax
Una valanga di richieste che tra l’altro ha creato non pochi problemi all’organizzazione stessa di Equitalia, con alcuni disagi che hanno riguardato in particolare alcune sedi territoriali. Da qui l’idea di lanciare un servizio online che permetta agli utenti di valutare le possibilità di rottamazione in maniera autonoma. Nasce così Contotax, un calcolatore digitale con il quale il contribuente può innanzitutto verificare quanti e quali siano i propri debiti con Equitalia. In secondo luogo decidere la parte di questo debito da assoggettare alla rottamazione e in terzo luogo verificare l’ammontare delle rate da pagare. A questo proposito tra l’altro, ricordiamo che le rate possono essere al massimo cinque e che il 70% del dovuto va pagato entro quest'anno, mentre il 30% può essere rinviato a settembre 2018.

Come si accede al nuovo servizio
Per poter sfruttare i benefici di Contotax, è necessario innanzitutto potervi accedere online. A questo proposito si devono utilizzare le credenziali di accesso Spid, il Sistema pubblico di identità digitale, che permette di accedere a tutti i servizi online della pubblica amministrazione con un'unica identità digitale (username e password). A questo punto, dovremo entrare nell’area riservata di Equitalia e cliccare su “Definizione agevolata” nel menù a sinistra. Il passaggio successivo sarà quello di selezionare le somme che vogliamo far rientrare nella domanda di rottamazione. Infine, come già accennato, potremo scegliere il numero di rate in cui vogliamo suddividere il nostro versamento. Una volta fatto tutto ciò, potremo inviare direttamente via web la domanda.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti