Tasse

Ecco come si invia il 730 precompilato

Dal primo maggio via libera alla riconsegna delle dichiarazioni dei redditi, con le integrazioni, ove necessarie

Modello_Redditi

– Credits: Imagoeconomica

È scattata la seconda fase del programma messo a punto dall’Agenzia delle entrate per gestire il lancio del nuovo 730 precompilato. Se infatti dal 15 aprile scorso è stato possibile scaricare dal sito dell’Agenzia la nuova dichiarazione dei redditi precompilata, a partire dal primo maggio e fino al prossimo 7 luglio, sarà possibile rispedire al fisco la propria denuncia definitiva, con o senza integrazioni a seconda dei casi. Un’operazione  quella dell’invio del 730 precompilato, che può essere effettuata attraverso Caf o commercialisti che siano stati delegati ad hoc per questa incombenza, oppure personalmente dal singolo contribuente. E proprio per non lasciare da soli i cittadini in questa delicata fase, l’Agenzia delle entrate ha deciso di rafforzare il proprio servizio di supporto agli utenti.

730 precompilato: dieci cose da sapere


Normalmente infatti sono già attivi i Centri di assistenza multicanale (Cam) che forniscono ai contribuenti informazioni di base sullo stato delle pratiche fiscali, sugli adempimenti tributari (normativa, scadenze) e sulla posizione fiscale del singolo contribuente (dichiarazioni, avvisi di irregolarità). Attraverso i Cam insomma è possibile ottenere informazioni fiscali senza doversi recare presso gli uffici. Tra le altre cose i Centri multicanale forniscono assistenza sull'invio telematico delle dichiarazioni dei redditi e, nei casi meno complessi, gli operatori possono anche correggere eventuali errori e annullare atti amministrativi (ad es. comunicazioni di irregolarità) di cui accertino l'illegittimità. A questo proposito, proprio in coincidenza con l’inizio delle operazioni di invio dei 730 precompilati, l’Agenzia delle entrate ha deciso quindi di attivare, a partire dal 2 maggio scorso, un servizio di assistenza specifico e dedicato proprio presso i Cam.

730 precompilato, come evitare gli errori


Il personale dell’amministrazione fiscale a questo preposto, fornirà informazioni ai contribuenti sulla nuova dichiarazione dei redditi precompilata, offrendo assistenza non solo presso gli uffici territoriali, ma anche via telefono, tramite mail e sms. Per chiedere supporto è possibile contattare i seguenti recapiti, dalle ore 9 alle 17 dal lunedì al venerdì e dalle 9 alle 17 il sabato, ovviamente come accennato, solo per il 730 precompilato:

-via telefono al numero verde  848.800.444 da rete fissa, 06/96668907 da telefono cellulare o 0039/0696668933 dall’estero;

-per assistenza via mail, tramite il sito dell’Agenzia dell’Entrate;

-via sms, al numero 320/4308444

730 precompilato, le detrazioni che non si recuperano


Un servizio di supporto significativo, visto che, come noto, le operazioni riguardanti il 730 compilato vedono coinvolti circa 20 milioni di contribuenti, tra lavoratori dipendenti e pensionati, che possono decidere di accettare, integrare o modificare la dichiarazione dei redditi predisposta dal fisco, per poi procedere alla sua trasmissione. Quindi, i possibili dubbi e le più che probabili difficoltà  potranno ora essere affrontate con un servizio di assistenza in più. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti