Soldi

Banche: cosa vendono oggi tra polizze, fondi e conti deposito

Pro e contro dei prodotti finanziari più gettonati negli sportelli degli istituti di credito, dove sono invece in forte calo i collocamenti di obbligazioni

banche-risparmiatori

Andrea Telara

-
1/4 /
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Banche fallite: i danni senza il decreto

Il Mef tira fuori i numeri: sarebbero bruciati 12 miliardi di risparmi di 1 milione di correntisti e in difficoltà sarebbero andate 200 mila imprese

Le 15 banche a rischio in Italia (e non solo)

Nel mirino della Vigilanza gli istituti sotto inchiesta, commissariati e quelli costretti a ricapitalizzare. Crediti dubbi: un problema per una Bcc su 10

Le peggiori banche del 2015

Da Banca Etruria a Veneto Banca, ecco gli istituti italiani che hanno fatto parlare di sé (purtroppo in negativo) nell'anno che sta per finire

Banche in crisi e risparmi: cosa cambia nel 2016 con il bail-in

Per fare chiarezza e dissipare i dubbi dei risparmiatori Bankitalia e Abi hanno pubblicato due documenti. Ecco una sintesi

Le banche sono salve, il re no

La gestione dei soldi dei risparmiatori familistica e provinciale è evidente. Mattarella ha rimesso i paletti. Ma Renzi ora è più "nudo"

Banche in crisi in Italia: i motivi di un collasso

Il problema sono i crediti deterioriati. La BCE punta il faro su 6 istituti. Riusciranno a coprire le perdite? Il mercato specula e dice no

Banche e accordo sulle sofferenze, le cose da sapere

Niente bad bank ma singole società-veicolo con garanzia statale. I limiti e i punti da chiarire dell'intesa raggiunta a Bruxelles

Banche italiane: 4 luoghi comuni sbagliati

Il confronto con la Germania, l'indipendenza di chi controlla, la solidità e la forma di indebitamento. Cosa ci viene detto e cosa invece è verità

Piano per le banche e bad bank: perché è a rischio flop

Preoccupa il gap tra il prezzo delle sofferenze a bilancio e l'attuale valore di mercato che potrebbe mettere in difficoltà gli istituti più deboli

Crisi delle banche e dei mercati: è un nuovo 2008?

Ecco perché sebbene lo scenario dell'economia "reale" sia diverso da allora, i rischi restino numerosi e i risultati potrebbero essere altrettanto gravi

Commenti