Economia

I 5 manager italiani più belli (ma se ne può discutere)

Da Matteo Marzotto a Marco Tronchetti Provera: ecco chi sono i capi azienda italiani più amati dalle donne

È Matteo Marzotto il manager italiano più amato dalle donne, secondo un sondaggio online realizzato su oltre 500 donne, single, di età compresa tra i 25 e i 42 anni. Il bel rampollo di casa Marzotto domina la classifica con il 21% delle preferenze, grazie al suo sguardo dolce e tenero. Al secondo posto il finanziere Davide Serra (18%), “bad boy” dei colletti bianchi, che nonostante viva ormai a Londra da 18 anni, in questi ultimi tempi non ha mancato di far sentire la propria presenza in Italia, in pieno clima "primarie del Pd". Al terzo posto Matteo Arpe (15%), banchiere ed ex enfant prodige della finanza italiana, mentre la quarta posizione se l'aggiudica l'originalissimo e modaiolo Lapo Elkann (14%), icona di stile (come il celebre nonno Gianni Agnelli) e rampollo di casa Fiat. Chiude la mini classifica Marco Tronchetti Provera (12%), che non sarà certo più un ragazzino ma che quanto a fascino ne ha da vendere.

Purtroppo per noi, questi 5 manager sono solo un’eccezione in un Paese dove, contrariamente a quanto avviene negli Usa e in Inghilterra, gli uomini non hanno ancora capito l’importanza dell’aspetto estetico. Questo secondo l’autorevole sito finanziario inglese eFinancialcareers.com, secondo cui i manager inglesi e americani darebbero molta più importanza alla cura estetica rispetto agli italiani. Ma forse è solo perché nostri manager hanno meno bisogno degli altri di mettere mano al bisturi o al botulino. Amor di patria.

Vittorio Zunino Celotto /Getty Images

Discendente della famiglia vicentina Marzotto, Matteo è figlio del conte Umberto Francesco e di Marta Vacondio. Classe 1966, il bel Matteo è manager, presidente della casa di moda Vionnet, fino al 2008 presidente della casa di moda Valentino S.p.A. e fino al 2012 presidente dell'ENIT (Agenzia Nazionale del Turismo)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti