Il testo della lettera di Tsipras ai creditori: "Accetto le vostre condizioni"

Il contenuto completo della missiva inviata la notte del 30 giugno dal premier greco a Bruxelles

grecia alexis Tsipras crisi

IL primo mnistro greco Alexis Tsipras – Credits: LOUISA GOULIAMAKI/AFP/Getty Images

Il premier ellenico, Alexis Tsipras, avrebbe segnalato la sua disponibilità a cedere su tutte le condizioni chieste dai creditori internazionali per continuare a concedere sostegno alla Grecia.

Lo scrive il 'Financial Times' online, facendo riferimento a una lettera di Tsipras giunta a Bruxelles questa notte, nella quale il premier ellenico accetta il piano dello scorso fine settimana con una serie di correzioni minori.
Tsipras, si legge nella lettera di due pagine, "accetterà tutte le condizioni che erano sul tavolo nel weekend, con solo alcuni cambiamenti".

Più nel dettaglio la Grecia accetterà le riforme sull'Iva con una sola modifica: uno sconto del 30% per le isole, molte delle quali sono in regioni difficili da rifornire. Sulla riforma delle pensioni Tsipras chiede che la richiesta di innalzare entro il 2022 l'eta' pensionabile a 67 anni, inizi a ottobre e non immediatamente. Inoltre chiede che il "contributo di solidarieta'" per i pensionati più poveri sia eliminato piu' gradualmente, rispetto alla scadenza del 2019 proposta dai creditori.

"La Repubblica Ellenica - si legge nella lettera - è pronta ad accettare questa intesa tecnica, in base ad alcuni emendamenti, aggiunte e chiarificazioni, come parte dell'estensione del programma di aiuti gia' scaduto e di un nuovo (terzo) accordo, la richiesta del quale e' stata presentata oggi 30 giugno 2015". "Come potete notare - prosegue Tsipras - i nostri emendamenti sono concreti e rispettano pienamente la forza e la credibilità del programma complessivo".

Questo il testo completo della lettera:

Lettera Tsipras creditori, 30 giu 2015

© Riproduzione Riservata

Commenti