Edoardo Frittoli

-

La storia in foto di Sergio Marchionne, morto a Zurigo a causa di un sarcoma il 25 luglio 2018 all'età di 66 anni. Nato a Chieti il 17 giugno 1952 e figlio del maresciallo dei Carabinieri Concezio, si trasferì con la famiglia a Toronto nel 1966 dove conseguì due lauree all'University of Toronto e alla York University (rispettivamente in filosofia e giurisprudenza)

La prima esperienza è in uno studio di commercialisti, poi advisor in Deloitte Touche. Negli anni '90 la carriera al Lawson Group (acciaio) in seguito acquisito dalla svizzera Alusuisse Lonza, di cui diviene Amministratore delegato e poi Presidente all'inizio del terzo millennio. E' chiamato dal Gruppo Fiat in seguito alle dimissioni dell'Ad Giuseppe Morchio, che Marchionne sostituirà dal 1 giugno 2004

Dal 2009 è nominato Amministratore delegato di Chrysler dopo il tentativo fallito di acquisizione di Opel dalla General Motors. Nel 2011 perfeziona l'acquisizione del marchio storico americano e crea FCA (Fiat Chrysler Automobiles). Nel 2015 quota Ferrari alla Borsa di Wall Street e poi a quella di Milano l'anno successivo, dopo avere sostituito Luca Cordero di Montezemolo alla guida della casa del cavallino rampante.

Lascia due figli avuti dal precedente matrimonio con l'ex moglie Orlandina e l'attuale compagna Manuela Battezzato.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Addio a Sergio Marchionne: il cordoglio di istituzioni e social

Alla Camera è stato osservato un minuto di silenzio, mentre il mondo dello sport, della politica e dell'imprenditoria piangono la sua scomparsa

Quando Sergio Marchionne attaccava i sindacati | video

Sergio Marchionne è morto. L'ultima apparizione pubblica alla consegna della Jeep ai carabinieri | video

Sergio Marchionne, il manager in maglione che ha cambiato la Fiat

A 66 anni è morto a Zurigo, dove era ricoverato da alcune settimane. Ha dato vita a Fca segnando il salvataggio della casa automobilistica

Marchionne, perché in Italia in molti non lo hanno amato

La figura del manager è stata controversa soprattutto per un motivo: ha affrontato di petto la globalizzazione, contro le stesse tradizioni di casa Fiat

Tutte le auto dell'era Marchionne. La storia e le foto

Dall'eredità della crisi del gruppo Fiat al successo di FCA: quattordici anni di modelli

Dieci frasi che spiegano la rivoluzione di Marchionne con il sindacato

Dal miglioramento delle condizioni degli stabilimenti al superamento dell'articolo 18 e della "tirannia della minoranza"

Commenti