Tecnologia

E3, sette videogiochi da tenere d'occhio

Mescolano generi, sperimentano nuove idee, sono scommesse di studi indipendenti. Ne sentiremo ancora parlare

A bocce ferme, con l’edizione 2013 dell’E3 ormai alle spalle, è giusto dare spazio ad alcuni giochi che non sono finiti immediatamente sotto i riflettori ma che, per un motivo o per un altro – per l’alto potenziale narrativo, perché parto di uno studio indipendente, per la capacità di combinare più dispositivi o mescolare vari generi – meritano una menzione.
Rimandandovi al nostro ricco speciale dedicato alla fiera per un riepilogo generale – lo trovate cliccando qui - e, in particolare, alla galleria dei 10 titoli imperdibili , ecco invece altri sette giochi che è giusto tenere d’occhio e di cui, probabilmente, sentiremo ancora parlare molto presto.

Quantum Break

Scelta scontata, va ammesso, visto che di questo gioco ne stanno parlando un po’ tutti. Non per la storia o i contenuti, di cui si sa veramente poco, ma per l’idea che lo regge: mettere insieme un videogame con una serie televisiva con attori veri. E fare in modo che le scelte del giocatore possano influenzare la trama, l’andamento della storia. Insomma, un incontro tra due mondi che prima erano in lotta tra loro e che, pian piano, stanno capendo che per entrambi è opportuno collaborare. Se non proprio, a tratti, fondersi. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti