Tecnologia

E3, sette videogiochi da tenere d'occhio

Mescolano generi, sperimentano nuove idee, sono scommesse di studi indipendenti. Ne sentiremo ancora parlare

A bocce ferme, con l’edizione 2013 dell’E3 ormai alle spalle, è giusto dare spazio ad alcuni giochi che non sono finiti immediatamente sotto i riflettori ma che, per un motivo o per un altro – per l’alto potenziale narrativo, perché parto di uno studio indipendente, per la capacità di combinare più dispositivi o mescolare vari generi – meritano una menzione.
Rimandandovi al nostro ricco speciale dedicato alla fiera per un riepilogo generale – lo trovate cliccando qui - e, in particolare, alla galleria dei 10 titoli imperdibili , ecco invece altri sette giochi che è giusto tenere d’occhio e di cui, probabilmente, sentiremo ancora parlare molto presto.

Hohokum

Nato dalla collaborazione tra l’artista Richard Hogg e un piccolo studio londinese specializzato soprattutto in titoli sviluppati per il web, ecco un gioco che è un trionfo di lentezza, di pace, di rilassanti silenzi. Al di là del gameplay in sé, splendidamente basico, l’occhio viene catturato dalla ricchezza cromatica degli ambienti e dalla genialità semplice, immediata, che li riempie.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti