Destination Hope: foto per il diritto alla salute
Simone Cerio /Parallelozero
Destination Hope: foto per il diritto alla salute
Lifestyle

Destination Hope: foto per il diritto alla salute

Continua la campagna di crowdfunding per sostenere il progetto Destination Hope, realizzato dai fotografi dell'agenzia Parallelozero

Oltre 120 fotografie e 13 storie di potentissimo impatto visivo che hanno lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica su un tema così universale e delicato quale il diritto alla salute per tutti gli esseri umani

Viaggi della speranza che i fotografi di Parallelozero hanno documentato in quattro continenti del pianeta, dall'Africa all'Asia, dalle Americhe all'Europa, lavorando quasi due anni per raccontare questo fenomeno sociale planetario che coinvolge anche noi italiani. Flussi migratori che nascondono drammi personali o collettivi, spesso sconosciuti o poco documentati. Destination Hope intende sensibilizzare quante più persone possibile su un tema fondamentale nella vita dell’uomo: l’accesso alle cure sanitarie. La ricerca di nuove terapie, la battaglia contro ostacoli geografici e politici, la necessità di ottenere cure più economiche ed efficaci, il disperato bisogno di sopravvivere diventano dunque storie unite da un comune denominatore: la speranza.

Il lavoro sarà esposto in una grande mostra fotografica nell'ambito del Festival della Letteratura di Viaggio 2014 fino al 7 gennaio 2015 nelle prestigiose sale di Palazzo Baaschi, nel cuore rinascimentale della capitale, fra P.za Navona e C.so Vittorio Emanuele II.


Fotografie di Alessandro Gandolfi, Bruno Zanzottera, Simone Cerio, Paulo Siqueira, Sergio Ramazzotti.

www.parallelozero.com

Alessandro Gandolfi /Parallelozero
Striscia di Gaza: Zahia Al-hawia, 4 anni, affetta da leucemia, con la nonna Zahia in attesa di alcuni documenti alla frontiera tra Gaza e Israele, controllata dall'Autorità palestinese
Ti potrebbe piacere anche

I più letti