Disponibile dal 20 novembre nei punti vendita Limoni e La Gardenia, la pubblicazione riporta le testimonianze dirette di otto ragazze fra i 16 e i 21 anni che hanno avuto il coraggio e la forza di liberarsi da una prigione a cielo aperto, come la strada, e scegliere di costruire in autonomia il proprio destino grazie alla guida degli operatori sul campo di Save the Children. Nelle pagine del libro, accanto alle loro parole, si snodano bellissime illustrazioni realizzate con colori semplici e figure abbozzate – che richiamano l’anonimato dietro il quale le ragazze si proteggono – per raffigurare in pochi tratti il fil rouge che unisce ogni racconto: la sensazione di essere in trappola, senza punti d’appoggio e vie di fuga. Fino al momento in cui la vita finalmente ha una svolta, come raccontano Ade, che oggi può inseguire il sogno di diventare cuoca; Anita che finalmente si concede il lusso di pensare a domani; Elena che desidera imparare a leggere e ad andare in bici; Maryam, in cerca di un lavoro per aiutare la famiglia in Nigeria; Gabriela, che ora sa pronunciare la parola futuro; Larai, che sta imparando a nuotare nel mare per aumentare il suo coraggio; Khamisa, che ha ripreso a tessere la sua vita prendendo ago e filo per seguire la sua passione per il cucito e, infine, Ire, che passo dopo passo sta ricostruendo la sua dignità.

Il libro, il cui ricavato sarà devoluto a Vie d’Uscita, è il tassello finale delle molteplici attività che negli ultimi tre anni Profumerie Limoni e La Gardenia hanno organizzato per raccogliere i fondi necessari alla continuazione del progetto e per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tragico fenomeno che non cessa di incrementare le sue giovani vittime. Nell’ottica comune di partecipazione a questo obiettivo, tutte le realtà e i professionisti coinvolti alla realizzazione del progetto editoriale hanno prestato la loro attività in forma totalmente gratuita devolvendo il corrispettivo del loro lavoro in beneficienza a Vie d’Uscita

‘RACCONTI DI NATE DUE VOLTE’
le storie di chi ha trovato una via d’uscita.
Introduzione a cura di:
Enrica Tesio - scrittrice e blogger
Raffaela Milano - Direttore Programmi Italia Europa di Save the Children

© Riproduzione Riservata

Commenti