Libri

La nascita dell'arte raccontata ai bambini in un albo illustrato

"Caccia alla tigre dai denti a sciabola": un albo illustrato per raccontare la storia del primo disegno tracciato dall'uomo

Caccia alla tigre dai denti a sciabola

Ilaria Cairoli

-

Pietr Van Oudheusden in Caccia alla tigre dai denti a sciabola, edito da Sinnos, immagina come gli uomini delle tribù primitive siano arrivati a tracciare i primi disegni sulle rocce e lo racconta in una storia avventurosa e dolce allo stesso tempo. Le illustrazioni spiritose e coloratissime sono di Benjamin Leroy

L’insediamento del giovane Olun è minacciato dalla presenza della terribile tigre dai denti a sciabola, gli uomini sono in fibrillazione e si preparano a difendere il villaggio.

“Senza che la tigre dai denti a sciabola se ne accorgesse”, dice Olun orgoglioso, “ho tracciato una riga tutt’attorno a lei. Adesso non può più uscire: la mia riga la tiene prigioniera!”. La tribù esulta: “Evviva Olun!”

Olun vorrebbe dare il suo contributo, anche se nessuno lo incoraggia perché è piccolo e mingherlino, ma è ostinato e decide di mettersi ugualmente alla ricerca della belva feroce. Per proteggerlo, lo stregone del villaggio gli consegna un sassolino bianco.
Olun scoprirà con gran sorpresa che quel sassolino può essere molto più potente di una lancia…

Il disegno cattura: lo sguardo, le storie, i ricordi, le belve feroci, ma anche il cuore. 

“Ti ho disegnato”, gli dice Uma trionfante.”Adesso non puoi più andare via! E guarda ora che faccio…”. Uma fa una riga con un pezzo di gesso. “Disegno anche me. Così staremo sempre insieme”.

Caccia alla tigre dai denti a sciabola è un albo illustrato divertente e coloratissimo, che racconta con ironia e leggerezza una delle più geniali invenzioni dell'umanità: l'arte

Da 4 anni in su. 

Caccia alla tigre dai denti a sciabola, Pietr Van Oudheusden, Benjamin Leroy, Sinnos, 2015

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Francesco Piccolo, 'Momenti di trascurabile infelicità'

"La notte in cui squillò il telefono e mi dissero che Magic Johnson era malato di Aids"

25 aprile: Mario e Lucia, partigiani. Mano nella mano da 70 anni

Si sono conosciuti a Roma, durante l'occupazione nazista, e non si sono più lasciati

Commenti