Simona Santoni

-

Valentina ha detto per la prima volta "mamma" a 18 anni. Andrea a 11 anni ha mangiato il suo primo piatto di pastasciutta; prima di allora si nutriva solo con cibo frullato. Luca a 50 anni ha imparato ad andare in bagno da solo. 

Sono queste storie speciali delle famiglie della Lega del Filo d'Oro a popolare il libro Il codice del cuore della giornalista Sara De Carli. Le piccoli e grandi conquiste, fatte pian piano e quotidianamente all'interno della onlus italiana che assiste e riabilita persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, riempiono il volume, quarto di una collana che l'associazione con sede nazionale ad Osimo (An) ha realizzato per narrare il suo mondo, in collaborazione con la testata rifermento del mondo non profit Vita. Il libro segue Le mie dita ti hanno detto (2012) sulla fondatrice Sabina Santilli, Le chiavi dello scrigno (2013) sul metodo riabilitativo, L’amore in più (2015), che ha dato voce alle esperienze dei volontari della Lega del Filo d’Oro. 

"Da qualche anno ho la fortuna di raccontare la Lega del Filo d’Oro, nelle sue attività e nei servizi che offre alle persone sordocieche o con pluridisabilità psicosensoriali", afferma Sara De Carli del periodico Vita. "Quando mi è capitato di parlare con i famigliari degli utenti, tutti mi hanno sempre ripetuto del 'miracolo' che è stato l’incontro con la Lega e di come, da quel momento, le loro vite siano radicalmente cambiate. Per questo libro ho voluto così incontrare tantissime famiglie e conoscendole viene davvero spontaneo pensare che siano tutte famiglie speciali, anche se la loro straordinarietà sta essenzialmente nella loro serenità, una serenità strappata con le unghie e con i denti, e nel loro voler essere famiglie normali, che vivono insieme a tutte le altre. Il miracolo forse non sta tanto nelle nuove abilità che questi ragazzi hanno raggiunto, ma nella voglia che queste famiglie hanno dimostrato di insegnare ai loro figli a ridere, consegnargli la vita come un dono tanto meraviglioso da meritare di essere donato addirittura due volte".

Il codice del cuore è stato presentato per la prima volta durante l'Assemblea Nazionale delle Famiglie della Lega del Filo d’Oro, appuntamento triennale dell’associazione svoltosi dal 10 al 12 giugno a Castelfidardo (An). 

"Questo libro è un testo che pulsa umanità e amore", scrive il direttore di Panorama, Giorgio Mulè, nella prefazione del volume. "Un libro vero, che non intende convincerci di alcuna verità perché chi racconta ha in sé la potenza di connettersi direttamente con il cuore. Non racconta alcun miracolo perché se i protagonisti riescono a comunicare, agire e interagire è solo grazie al lavoro dei professionisti della Lega del Filo d’Oro. Un lavoro continuo e paziente che si fonda sulla preparazione e l’esperienza, che affonda il suo successo nel considerare vita pulsante chiunque si accosti alla Lega. Il codice del cuore è un inno alla vita, pagina dopo pagina ci consegna la certezza che non esiste impresa impossibile ma che esistono solo ostacoli, grandi e difficili, che si possono superare".

In oltre 50 anni di esistenza la Lega del Filo d’Oro si è presa cura non solo di 2.500 utenti sordociechi o con disabilità psicosensoriali, ma anche delle loro famiglie - genitori, fratelli, nonni - perché quando una disabilità tanto complessa entra in casa è tutta la famiglia che deve riprogettarsi.

"Alla penna leggera e sensibile di Sara De Carli abbiamo voluto affidare il non facile compito di raccontare come si possa riuscire a riprogettare positivamente la propria vita, superando lo smarrimento che segue un evento imprevisto e complesso come quello di avere un figlio con una grave disabilità", spiega il segretario generale della Lega del Filo d’Oro, Rossano Bartoli. "Per questo abbiamo voluto concludere questa mini collana dedicata alla storia della Lega con la voce delle famiglie, delle mamme e dei papà che da sempre sono i nostri partner principali, il supporto insostituibile per la riuscita del percorso riabilitativo dei loro figli".

È possibile richiedere il libro Il codice del cuore sul sito momenti.legadelfilodoro.it oppure chiamando l’Ufficio Raccolta Fondi al numero 071.7231763.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Cruciani e Lega del Filo d'Oro: tutti i testimonial di Panorama

Un bracciale creato ad hoc per il tour Panorama d'Italia, acquistato e indossato in segno di solidarietà dagli ospiti: politici, scrittori, attori

Panorama d'Italia e la Lega del Filo d'Oro anche a Macerata

La Lega del Filo d'Oro: un luogo che accoglie tutta la famiglia

Al fianco dei genitori i problemi non scompaiono, ma nelle strutture della Lega il futuro diventa più lucente

Commenti