Libri

4 libri per affrontare un abbandono

Che sia per la fine di un amore o per la perdita di un caro, ecco qualche consiglio di lettura contro il senso di vuoto e per ripartire

il-senso-di-una-fine-copertina-barnes-einaudi-apertura

Andrea Bressa

-

Capita a tutti, e anche più di una volta nella vita, di dover essere costretti ad affrontare il senso di vuoto, lo sconforto e la tristezza provocati da un abbandono, un allontanamento o un decesso. I lutti per i cari o gli amici che vengono a mancare, relazioni e storie d’amore che arrivano alla loro conclusione, la fine di un’amicizia, possono portare a momenti di confusione e scoramento che risucchiano non poche energie fisiche e soprattutto mentali.

Resistere a queste fasi, viverle e affrontarle non è semplice e spesso serve anche un aiuto più o meno incisivo dall’esterno. Si tratta ad ogni modo di situazioni e sensazioni umane, sostanzialmente impossibili da evitare, e proprio per la loro natura così universale sono state raccontate ed esplorate da tantissima letteratura, in ogni epoca.

Per questo motivo abbiamo voluto stilare una piccola lista di consigli di lettura a nostro avviso capaci di aiutare a elaborare perdite, abbandoni e lutti. È un elenco ovviamente solo parziale e personale, giusto un invito, a cui si potrebbero aggiungere tanti altri titoli altrettanto efficaci.


Il senso di una fine, di Julian Barnes

il-senso-di-una-fine-copertina-barnes-einaudi

Copertina di 'Il senso di una fine', di Julian Barnes – Credits: Einaudi


Romanzo che è valso il Booker Prize nel 2011 all'autore britannico. Il protagonista e narratore Tony Webster accompagna il lettore nel suo processo di riscoperta e messa in discussione di ciò che è stato, ciò che ha fatto e non fatto, di ciò che ha scelto di diventare. Lo fa attraverso la memoria, ripensando al suo amico di gioventù Adrian, morto suicida a ventidue anni. La decostruzione e ridefinizione del proprio passato è un'opera dolorosa e costa molta fatica, ma rappresenta un passaggio fondamentale per raggiungere la verità e, dunque, la libertà.

Il senso di una fine
di Julian Barnes
(Einaudi)
150 pagine


Racconti, di Francis Scott Fitzgerald

racconti-fitzgerald-copertina-feltrinelli

Copertina di 'Racconti', di Francis Scott Fitzgerald – Credits: Feltrinelli


Una raccolta di brevi e memorabili racconti del maestro americano, accomunati da un'atmosfera di rassegnato indugio di fronte ai piccoli (e grandi) drammi esistenziali e amorosi. Da queste malinconiche e fallimentari storie d'amore il messaggio che arriva è che avere comporta la morte dell'essere. Un aiuto a riflettere sulle illusioni e la capacità di tornare a sognare.

Racconti
di Francis Scott Fitzgerald
(Feltrinelli)
307 pagine


È così che la perdi, di Junot Díaz

e-cosi-che-la-perdi-diaz-copertina-mondadori

Copertina di 'È così che la perdi', di Junot Diaz – Credits: Mondadori


La prosa di Junot Díaz, già apprezzata con il capolavoro La breve favolosa vita di Oscar Wao (Mondadori, Premio Pulitzer nel 2008), restituisce un divertente e toccante romanzo che ricorda una cosa fondamentale: nonostante gli errori, i tradimenti e le cadute, è comunque sempre possibile riprovarci ancora. Qui la nostra recensione.

È così che la perdi
di Junot Díaz
(Mondadori)


Io e Mabel. Ovvero l'arte della falconeria, di Helen Macdonald

io-e-mabel-macdonald-copertina-einaudi

Copertina di 'Io e Mabel. Ovvero l'arte della falconeria', di Helen Macdonald – Credits: Einaudi


Profondo romanzo autobiografico in cui l'autrice racconta il proprio personale percorso di elaborazione di fronte alla perdita improvvisa del padre. Il recupero della sua forza vitale avviene attraverso l'addestramento di Mabel, un maestoso astore, uno dei rapaci più grandi e pericolosi in natura. Il suo isolamento, la sua concentrazione totale nei riguardi del volatile, la porta a scoprire il lato più selvatico dell'esistenza e del lutto in sé, aiutandola a tornare alla vita più forte e consapevole.

Io e Mabel. Ovvero l'arte della falconeria
di Helen Macdonald
(Einaudi)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

5 libri per combattere la noia

Mancanza di stimoli, insoddisfazione, monotonia: chiunque prima o poi deve farne i conti. Ecco qualche lettura per affrontare il tedio

Junot Díaz e lo stupro subìto da bambino

Sul "New Yorker" lo scrittore Premio Pulitzer (‘La breve favolosa vita di Oscar Wao’), racconta per la prima volta gli abusi subiti da piccolo e le conseguenze sulla sua vita da adulto

Francis Scott Fitzgerald, ecco i suoi consigli di lettura

Ci sono Oscar Wilde, Proust, Tolstoj e Faulkner nell’elenco di 22 libri da leggere assolutamente, redatto nel 1936 dall’autore de ‘Il grande Gatsby’

Commenti