Fumetti

Fumetti: intervista a Don Alemanno, creatore di Jenus

Qualche domanda all'autore del personaggio che spopola su Facebook, ma non solo

Don Alemanno e Jenus a Lucca Comics 2013 - Nota: Don Alemanno è quello a destra ;-) – Credits: Don Alemanno e Magic Press Edizioni

Per l'uscita del nuovo volume  delle sue avventure e delle Pillole , editi come gli altri dalla Magic Press , ecco un botta e risposta con Don Alemanno, irriverente creatore del personaggio satirico Jenus , il Messia che torna sulla Terra ma con effetti tragicomici perché afflitto da amnesia.

Insieme al terzo volumetto sono uscite anche le “pillole” di Jenus. È stato difficile passare da gag brevi alla storia a puntate, che ha un respiro più ampio?

La domanda trova facile risposta nella cronologia: non è stato difficile perché non è ciò che è avvenuto! E' nata prima la storia, il cui Capitolo I, la "Genesi" è stata pubblicata per la prima volta il 7 Febbraio del 2012. Poi sono arrivate le Pillole , in cui ho cercato di creare degli spin-off della storia principale rispettando le regole del mondo jenusiano.
Queste erano però più fruibili e dall'alto potere virale, consentendo alla pagina Facebook di arrivare in brevissimo tempo al cuore della gente. E pure da altre parti che adesso non è il caso di precisare.

Dal sito Magic Press vedo che è in arrivo il quarto volume di Jenus di Nazareth . Quanti ne usciranno?

Teoricamente 12, probabilmente 15. Devo capire se voglio cambiare solo il TV led della sala o prendere anche un Dolby Surround. In tal caso mi servirebbero più soldi. Dai, vediamo, vi faccio sapere!

Jenus-1-4-le-copertine_emb8.jpg

Hai ricevuto critiche per l’utilizzo di Papa Ratzinger? Dobbiamo aspettarci più avanti la comparsa anche dell’attuale Papa in carica?

Critiche per l'utilizzo di Ratzinger, con questa precisione, no! E' una critica troppo di nicchia, normalmente mi attaccano a 360 gradi. Sono attacchi random, tra cui recentemente ci son state perle del calibro di: "Sei un vigliacco, prendi in giro Padre Pio e Gesù che non possono commentare su Facebook per difendersi".

Papa-Ratzinger-in-Jenus_emb8.jpg

South Park, i manga, gli anime. Cos’altro c’è nel calderone da cui è scaturito Jenus?

Leo Ortolani e le opere di McFarlane, soprattutto i Griffin. E forse assieme ad Akira Toriyama sono questi i miei tre mentori inconsapevoli. Non saprei (per lo meno consciamente) identificarne altri.

Segui qualche webcomic?

Poca roba. Quando posso Sketch&Breakfast , ma in generale ho sempre meno tempo per leggere le cose altrui. Cosa che mi dispiace molto, perché sono consapevole che ci siano diversi autori validi, purtroppo meno conosciuti di me.
Spesso leggo Jenus. Quello mi piace molto, l'autore pare sia un grande amatore.
Cioè, non è che mi piaccia l'autore eh! Capiamoci. Sì dai un po' mi piace...

Per raffigurare Dio hai optato per un cantante metal, mentre la Madonna ha le fattezze dell'omonimo personaggio pop. Quanto è importante la musica? La sscolti mentre disegni?

Mai! Non ascolto mai musica perché quando disegno il mio cervello non va "a ritmo", e se ascolto qualcosa che un ritmo ce l'ha, mi disoriento. Guardo film e telefilm, TUTTI ORIGINALI, ovviamente. Non avendo ritmo, mi fanno compagnia senza distrarmi. Direi che la musica però, aldilà di questo particolare, sia sempre stata parte integrante della mia esistenza. Sono il cantante di una band heavy metal. Quel genere con le urla "YAAAAA!!!" e assoli di chitarra chilometrali. Ma cosa ve lo spiego a fare...

Quanto tempo impieghi a finire una tavola? Che strumenti utilizzi? E la colorazione?

Una Pillola di solito impiega 3 ore, colorazione inclusa. A meno che non si tratti di una vignetta composta da parecchi "quadri", e non un'unica immagine. Allora si può protrarre anche a 4 ore, ma sono casi rari.
Utilizzo normalmente la grafica digitale, raramente disegno a mano e poi scannerizzo. Tutto questo utilizzando una tavola grafica, quella che utilizzo io attualmente è prodotta dalla Wacom.

Don-Alemanno-e-i-suoi-fan-a-Lucca-Comics-2013_emb8.jpg

A Lucca Comics 2013 il tuo spazio presso lo stand Magic Press era uno di quelli con la fila di fan più nutrita. Com’è il tuo rapporto con i lettori? Ci sono differenze tra gli incontri di persona e i messaggi e commenti che ricevi online, ad esempio su Facebook?

Non c'è alcuna differenza. Tutti sanno cosa spetta loro venendo allo stand di Don Alemanno: le pecorelle vengono corteggiate con il massimo dell'eleganza, mentre i maschi invece vengono insultati. E ultimamente sono persino buono durante gli incontri, visto che frustando e praticando la lacerazione delle carni do sfogo alla mia pazzia.

Don-Alemanno-allo-stand-Magic-Press-a-Lucca-Comics-2013_emb8.jpg

Come passerà le feste di Natale Don Alemanno? 

Se rispondessi a questa domanda, dovrei dar fuoco alla vostra redazione. Facciamo così: le passerò mangiando e sfondandomi di birra con mio padre.
Un caro saluto a tutti i lettori di Panorama, soprattutto quelli il cui nome contiene il dittongo.

Nota: si ringrazia Luca Ippoliti per la collaborazione. Foto e immagini sono copyright di Don Alemanno e Magic Press Edizioni.

© Riproduzione Riservata

Commenti