Arte & Idee

Omaggio a Maria Callas

L' AMO di Verona, ha dedicato una sala al celebre soprano dove sono raccolti oggetti e abiti che ne raccontano la vita

A due anni dalla sua inaugurazione, l' Arena Museo Opera (il museo della Fondazione Arena di Verona) si arricchisce di nuove e importanti opere per rendere omaggio a una grandissima artista di fama internazionale: Maria Callas.
Alla celebre diva, è stata dedicata un'intera sala dove si possono trovare esposti documenti originali, lettere e appunti di vita quotidiana, oggetti personali, abiti da sera e cimeli vari. Tutti selezionati con l’obiettivo di mettere in risalto la vita e la carriera dell’artista nel periodo che trascorse nelle città di Zevio e Verona.

 

«Abito a Verona, città piena di fascino e di meravigliosi monumenti d’arte, in via Leoncino 14, all’ultimo piano tipo “penthouse”, fra le glorie luminosissime della città romana, nell’azzurro più intenso, a respirare l’aria più pura, vicino all’Arena che ha visto il mio debutto in Gioconda nel 1947» racconta la stessa Maria Callas in una sua presentazione personale realizzata in occasione della prima della Norma nel 1952 a Convent Garden. La lettera autografa è oggi visibile al Museo AMO.

All'interno della sala è anche possibile ascoltare la registrazione dell'aria Un bel dì vedremo, tratta da Madama Butterfly e intepretata dall'artista nel 1955.

Il materiale è stato dato in gentile concessione dal Comune di Zevio, dall’Accademia Lirico Interpretativa Maria Callas di Zevio e dal Maria Callas International Archive


Dove: Palazzo Forti, via Abramo Massalongo, 7, Verona 




© Riproduzione Riservata

Commenti