A cinquant’anni dalla morte di Ernesto Che Guevara, dal 6 dicembre 2017 al 1 aprile 2018 (anno in cui ricorrono i novant’anni dalla nascita), alla Fabbrica del Vapore di Milano una mostra spettacolare e di grande impatto emotivo, che porta a rivivere gli avvenimenti cruciali e il mito del Che, ma anche a scoprire l’uomo e il suo mondo di affetti e di ideali. Ricchissimo e in parte inedito il materiale in mostra, proveniente dall' archivio del Centro Studi Che Guevara a L’Avana, supportato dalle più innovativee avanzate  tecnologie.

Quando

La mostra “Che Guevara Tú y Todos” apre al pubblico dal 6 dicembre 2017 al 1° aprile 2018 nei seguenti giorni e orari

Lunedì chiuso
Martedì dalle 10.00 alle 19.30
Mercoledì dalle 10.00 alle 19.30
Giovedì dalle 10.00 alle 19.30
Venerdì dalle 10.00 alle 21.30
Sabato dalle 10.00 alle 21.30
Domenica dalle 10.00 alle 19.30

Perchè è interessante

“Che Guevara. Tú y Todos”, mostra che prende il titolo dal verso della poesia scritta dal Che alla moglie Aleida, è una tappa fondamentale per conoscere "a tutto tondo", attraverso una ricca e inedita documentazione, un personaggio chiave della storia del ‘900 

Tre i livelli narrativi in cui è suddiviso il percorso espositivo: il primo racconta il clima geo-politico in cui il Che visse ed operò; il secondo è dedicato al contesto biografico e alle sue vicende pubbliche e private; il terzo livello, a-temporale e intimistico, rivela gli scritti più personali – dai diari alle lettere a familiari e amici, sino alle inedite registrazioni di poesie – dove prendono forma dubbi, contraddizioni e riflessioni.

Da questo livello narrativo emerge l’uomo, l’intensità delle domande che il Che poneva a se stesso, la difficile scelta fra l’impegno nella lotta contro l’ingiustizia sociale e la dolorosa rinuncia agli affetti e a una vita di certezze.

“[...] Molti mi considereranno un avventuriero e questo sono, solo che di tipo diverso: uno che rischia la pelle per dimostrare le proprie verità. …”
(Che Guevara, lettera ai genitori - 1965)

La mostra si chiude con l’intervento di due artisti contemporanei: l’artista americano Michael Murphy, uno dei pionieri della Perceptual Art, che ha realizzato appositamente per questa mostra un’enorme ricostruzione multidimensionale, basata sulla ricomposizione di foto storiche, della “iconografia” più nota del Che, capace di trasformarsi nella sua altrettanto famosa firma e Victor Castillo, esponente della Street Art noto soprattutto per le decostruizioni delle icone pop più note, che realizzerà una grande tela dedicata a "Tú y Todos"


Organizzazione mostra

Curata da Daniele Zambelli, Flavio Andreini, Camilo Guevara e Maria del Carmen Ariet Garcia, ideata e realizzata da SIMMETRICO Cultura, la mostra è prodotta da Alma, RTV Comercial de l’Avana e dal Centro Studi Che Guevara, coprodotta dal Comune di Milano e Fabbrica del Vapore con il patrocinio e la collaborazione scientifica, per il contesto storico e geopolitico, dell’Università degli Studi di Milano e dell’Università IULM. Catalogo Skira


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Urban Lights and selfie mania

Alla Galleria Ingenito di Milano, dal 15 novembre 2017 al 7 gennaio 2018, la personale del fotografo romano Vittorio Campana

Commenti