Cinema

La pazza gioia di Paolo Virzì, il dvd in edicola con Panorama

Dal 10 novembre. Il dramma della malattia mentale affrontato con una commedia brillante e di grande umanità. Con Valeria Bruni Tedeschi e Micaela Ramazzotti

La pazza gioia

Redazione

-

Una è logorroica fino allo sfinimento, incontenibile e meravigliosamente trascinante ed è interpretata da una Valeria Bruni Tedeschi in stato di grazia. L'altra è taciturna e fragile, tempestata di tatuaggi che dicono quello che lei non sa dire e ha il volto bello di Micaela Ramazzotti. Sono queste due "matte", ferite e voraci d'amore, le splendide protagoniste della commedia spassosa e commovente La pazza gioia, prossima anteprima in dvd in uscita con Panorama (da giovedì 10 novembre in edicola). Puoi vedere La pazza gioia anche in streaming.

Dopo un thriller noir dai toni freddi e beffardi come Il capitale umano, Paolo Virzì ci consegna una storia dall'anima e dai colori più caldi, che guarda alla malattia mentale con profonda umanità e leggerezza pensosa.

Beatrice Morandini Valdirana (Bruni Tedeschi), sedicente contessa, è un'impicciona e chiacchierona irrefrenabile, dal lessico forbito, pungente e sempre pronta a mettere i puntini sulle "i". Basta però sussurrarle "ti voglio bene" e lei, con un "grazie" di risposta, subito si calma. Anche Donatella Morelli (Ramazzotti) è terribilmente bisognosa d'affetto. È chiusa nel suo dolore e nella sua magrezza. I suoi sogni e le sue sofferenze le istoriano il corpo in cicatrici e tattoo. Le due donne sono ricoverate a Villa Biondi, accogliente comunità terapeutica per pazienti con disturbi psichici nella collina toscana. Il brusio assordante delle parole di Beatrice trova terreno fertile nel silenzio di Donatella. Tra le due sembra nascere un'improbabile amicizia che le porta a una rocambolesca fuga, strampalata e toccante, alla ricerca di un po' di felicità in quel manicomio a cielo aperto che è il mondo dei sani. Ma dove si trova la felicità? "Nei posti belli, nelle tovaglie di fiandra, nei vini buoni, nelle persone gentili" risponde Beatrice. Chiamatela matta!

Virzì cesella un film dalla parte dei malati. Guarda alla sopraffazione e al martirio di persone insicure, stigmatizzate, recluse e spesso disprezzate. Lo fa però senza cupezza, seminando ad ampie e rinfrancanti manciate tracce di allegria e slancio vitale.

Il dvd de La pazza gioia è con Panorama a 15,90 euro.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Fuocoammare candidato agli EFA, gli Oscar europei

Oltre al doc di Gianfranco Rosi, in corsa "S is for Stanley" di Alex Infascelli e Valeria Bruni Tedeschi per "La pazza gioia"

La pazza gioia di Paolo Virzì, alla ricerca della felicità: 5 cose da sapere

Micaela Ramazzotti e Valeria Bruni Tedeschi, incontenibile e travolgente, esplorano la malattia mentale. Con profonda umanità e tanta simpatia

La pazza gioia di Paolo Virzì: estratto del film

Commenti