Cinema

Hedy Lamarr, la donna più bella del cinema nonché inventrice - Foto

Attrice controversa che fece scandalo, progettò un sistema di comunicazione segreto alla base delle moderne comunicazioni wireless. Google oggi le dedica un doodle

Hedy Lamarr

Hedy Lamarr – Credits: Wikipedia (pubblico dominio)

Grazie al suo fascino è conosciuta come la donna più bella del cinema, ma è anche una delle più controverse. L'austriaca Edvige Kiesler, in arte Hedy Lamarr, è nata il 9 novembre 1914 e, se l'anno scorso ne ricorreva il centenario della nascita, oggi, in quello che sarebbe il suo 101° compleanno, Google le dedica un doodle.

 

Hedy ha iniziato la sua carriera cinematografica posando in scene di nudo. Il film Ecstasy, uscito nel 1932, scioccò il pubblico e fu disapprovato dalla critica di tutto il mondo.

La sua notorietà continuò però a viaggiare dall'Europa fino ad Hollywood, dove è stata protagonista di una serie di successi da botteghino, tra i quali Sansone e Dalila.

L'ossessiva ricerca di amore e stabilità ha portato Hedy a sei disastrosi matrimoni. E la lotta disperata per combinare carriera e maternità le fece rifiutare i figli, portandola ad avere con loro un rapporto molto difficile. Tuttavia, l'aspetto più insolito della sua vita rimane ancora oggi avvolto dal mistero. Hedy Lamarr è stata infatti un'inventrice oltre che un'attrice, una tra le menti più all'avanguardia per quanto riguarda la moderna tecnologia della comunicazione.

Alimentata da un profondo odio per il regime nazista e dal fervente desiderio di aiutare i suoi compagni ebrei austriaci, Hedy Lamarr inventò un sistema di comunicazione segreto progettato per consentire ai sottomarini alleati di guidare i siluri verso i bersagli nemici nel modo più esatto possibile. La sua invenzione - poi sviluppata meglio negli anni successivi - è oggi alla base delle moderne comunicazioni wireless. Computer portatili e telefoni cellulari possono inviare testi e navigare in internet grazie all'intuizione e alle mente di Hedy Lamarr. Il ruolo di inventrice è stato uno dei migliori che abbia mai rivestito nella sua vita.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti