Cinema

E poi c'è Katherine, Emma Thompson in una commedia al femminile - Video

L'attrice è una conduttrice tv in declino accusata di odiare le donne nel film della regista Nisha Ganatra, accanto a Mindy Kaling

Late Night_05.08.18_#32.raf

Simona Santoni

-

Sulla scia de Il diavolo veste Prada, ecco E poi c'è Katherine della regista canadese Nisha Ganatra, una nuova commedia al femminile che mette di fronte sul lavoro, l'una contro l'altra, una potente signora in carriera, interpretata da una grande attrice, Emma Thompson, e una giovane e dinamica new entry (Mindy Kaling, creatrice e star della sit-com The Mindy Project). Dal 12 settembre al cinema con Adler Entertainment.

Emma Thompson è Katherine Newberry, leggendaria conduttrice di talk-show che tiene al guinzaglio e sotto stretto controllo il suo personale manipolo di scrittori e sceneggiatori formato da soli uomini. Quando gli ascolti crollano e il suo indice di gradimento cala vertiginosamente a causa dell’accusa di essere una "donna che odia le donne", dopo trent'anni sempre in auge Katherine sente vacillare il suo posto. Ecco così che mette in atto una serie di azioni per ristabilire la parità di genere tra i suoi collaboratori. D'impulso prende la decisione di assumere Molly Patel (Kaling), esperta dell'efficienza per un’industria chimica proveniente dalla periferia della Pensilvania, come prima e unica donna all’interno del suo staff di scrittori. 
Voci sempre più insistenti insinuano che Katherine verrà presto rimpiazzata da una conduttrice più bella, giovane e cool, così Katherine incarica il suo staff di scrittori di renderla di nuovo alla moda e divertente. Molly, fan di lunga data, è determinata a provare che non è stata assunta solo in qualità di quota rosa, ma che è la persona giusta per dare una svolta alla carriera della sua conduttrice preferita. Ribaltare tutti gli elementi su cui Katherine ha costruito la sua longeva carriera e rendere il programma più attuale, autentico e personale potrebbe essere un trampolino di lancio per la carriera di Molly, oppure un grande azzardo che potrebbe riportarla definitivamente nell’industria chimica da dove proviene.  

Mindy Kaling, attrice, scrittrice e produttrice, è molto simile per certi versi al personaggio di Katherine Newberry: è stata anche lei una pioniera nel mondo dello spettacolo. Ha rotto molte barriere in quanto prima donna, e per giunta di colore, a ricoprire il ruolo di sceneggiatrice per la serie tv di successo The Office, ma anche a creare un programma che porta il suo nome, The Mindy Project, e a scrivere due best-seller pubblicati in tutto il mondo. 


In questo video in esclusiva una clip del film E  poi c'è Katherine:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 10 film più visti della settimana

"Il giorno più bello del mondo" di Siani in testa. Esordio dirompente per le spogliarelliste de "Le ragazze di Wall Street"

I film più belli del 2019 (new entry Tarantino)

Al primo posto una commedia in costume capolavoro di regia e sagacia. Entra in classifica "C'era una volta... a Hollywood"

Meryl Streep, i suoi 10 film più belli

Trentuno nomination ai Golden Globe (con premio alla carriera), ventuno agli Oscar (da record!), l'attrice continua a emozionare

Commenti