champions league ottavi di finale napoli inter milan avversarie sorteggio
Epa
Calcio

Champions League, lo stellone italiano

Napoli, Inter e Milan pescano avversarie sulla carta giocabili negli ottavi di finale. Il sogno? Portarle avanti tutte e tre per mettersi definitivamente alle spalle il Mondiale da spettatori

Non è andata male a patto di non farsi prendere dall'entusiasmo. E di ricordarsi che l'ultima volta che il Porto ha incrociato un'italiana in un confronto diretto (Juventus 2021) l'ha buttata fuori e che lo stesso aveva fatto prima con la Roma (2018) e con il Napoli (2014 Europa League) e che anche il Milan di Pioli un anno fa era rimbalzato sui lusitani. Quindi l'Inter deve tenere la guardia alta così come il Milan, perché il Tottenham di Antonio Conte è sulla carta l'avversario più difficile capitato alle nostre nell'urna degli ottavi di finale di Nyon, ma non è nemmeno una delle iscritte al ristretto club delle ingiocabili. Purché la si affronti con l'approccio giusto e tenendo a mente che il confronto con il Chelsea a Londra è stato impietoso e gli Spurs provengono da quel calcio lì, con i suoi ritmi e la lunghezza esagerata delle rose.

Anche l'Eintracht Francoforte pescato dal Napoli non va sottovalutato, ma qui il ragionamento è più ampio: se la squadra di Spalletti arriverà a metà febbraio nelle stesse condizioni di forma e di autostima di oggi non si capisce come la quinta forza della Bundesliga possa impensierirla, pur consapevoli che si tratta della detentrice della bistrattata (da noi) Europa League e che ha una certa conoscenza del calcio europeo da primavera in poi.

Non ci possiamo lamentare, insomma. Siccome l'urna ha nascosto un paio di finali anticipate nel primo turno ad eliminazione diretta (Liverpool-Real Madrid e PSG-Bayern Monaco) si può tranquillamente dire che lo stellone non si è voltato dall'altra parte come spesso era accaduto nelle ultime stagioni. Anche se, attenzione a non dimenticarlo, le delusioni più cocenti erano arrivate poi proprio negli incroci che sulla carta si presentavano come superabili.

Il prodotto del sorteggio è che la Serie A può davvero sognare un ritorno in grande stile sulla ribalta dell'Europa che conta. Il rullo compressore Napoli, l'impresa dell'Inter e la solidità del Milan ci hanno consegnato un autunno da protagonisti al pari di Premier League e Bundesliga e nettamente meglio della Liga; se fossimo capaci di capitalizzare il sorteggio non malevolo per portare avanti tutti si spalancherebbero le porte a una primavera inattesa, il miglior balsamo per quello che ci attende nelle prossime settimane seduti sul divano a guardare il Mondiale degli altri. Sprecare la chance sarebbe un delitto.

Provando a giocare, ecco le percentuali di qualificazione delle nostre: Napoli 80% tendente al rialzo, Inter 60% stabile (vedremo come saranno i nerazzurri post Mondiale) e Milan 51% non solo sulla fiducia.

I più letti