Lifestyle

L'attentato di Sarajevo, una memoria per immagini

A 100 anni dall'evento che in cinque settimane avrebbe portato l'Europa nella grande guerra, un viaggio fra le icone fotografiche - Le cose da sapere - La grande guerra cento anni

Il mondo si interroga ancora su quei due colpi di pistola esplosi da Gavrilo Princip e su come l'Europa si trovò in una guerra totale che avrebbe provocato quasi dieci milioni di morti. 

Un ricordo per immagini di quello che avvenne quel 28 giugno del 1914 a Sarajevo, capitale della Bosnia - Herzegovina.

LEGGI ANCHE:

L'attentato di Sarajevo, le cose da sapere 100 anni dopo

100 anni della prima guerra mondiale

Mondadori Portfolio

Il Caffè Ochrana

All’origine dell’attentato all’arciduca Francesco Ferdinando si collocano le spinte nazionalistiche e anti absburgiche della società segreta militare nota comunemente con il nome di “Mano Nera” (in serbo Crna Ruka).

Fu in questo locale di Belgrado, luogo segreto di ritrovo dei membri della “Giovane Bosnia”,  che l'organizzazione entrò in contatto con Gavrilo Princip, esecutore materiale dell’assassinio dell’ arciduca Francesco Ferdinando. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti