Rollingpandas.it
Viaggi

Sette viaggi da sogno per immaginarsi altrove

Dal Kenya alla Namibia, dal Perù alla Costa Rica. Lunghi tour da vivere dopo la pandemia del coronavirus, per recuperare il contatto con la natura. E fare le valigie adesso, con la fantasia

Non è adesso il momento di partire, non lo sarà per un po', ma nulla vieta di fare le valigie con la fantasia. Di immaginarsi in luoghi lontani, selvaggi, non nelle solite metropoli: del cemento, a emergenza finita, ne avremo avuto abbastanza. Perciò Panorama.it, dopo avervi proposto dieci vacanze da sogno in saldo per la prossima estate, ha chiesto agli specialisti di Rolling Pandas di portarci altrove, lontano, con le immagini e con le parole. Di isolare sette tour che valesse la pena vivere e, ancora prima, sognare. Di scortarci in luoghi noti al turismo come la Russia o il Perù, però andando oltre le solite ovvietà. Di accompagnarci in paradisi di natura selvaggia, dalla Namibia al Kenya, fino alla Costa Rica. E poi verso perle tutte da esplorare, in cui la parola tradizione ha davvero un peso specifico, come la Georgia.

Rollingpandas.it è un sito interessante: aggrega le proposte di centinaia di operatori locali (online oggi sono 400 sparsi su più di 100 destinazioni) che suggeriscono itinerari con una profondità, un significato, una connessione con le popolazioni autoctone e l'anima propria di una destinazione. C'è di tutto. E se non basta, si può chiedere di costruire qualcosa su misura. Ma intanto, date un'occhiata qui sotto. Magari da questo piccolo giro del mondo virtuale, potrà saltare fuori la vostra prossima meta.

Vivere la C​​osta Rica

La Costa Rica è natura allo stato puro, nel tour di 15 giorni non mancheranno foreste, vulcani, acque degne di una Spa, fiumi colorati magici e tantissimi animali. Un viaggio all'insegna del contatto con la natura che è possibile fare anche in gruppi di massimo 12 persone con mini van e conducente oppure un guidatore a propria scelta.

L'arrivo è previsto all'aeroporto di San José in cui si verrà prelevati dal transfer e accompagnati all'hotel per trascorrere una serata in libertà fra i locali e i ristoranti che offrono tutte le migliori cucine internazionali.

I successivi tre giorni prevedranno la visita del Tortuguero con la propria auto. Non è possibile arrivare al Parco situato nelle pianure del nord dei Caraibi solo con la macchina, per cui ci si imbarcherà a La Pavona per poter giungere al villaggio di Tortuguero e ammirare la nascita delle tartarughe (se il tour viene prenotato tra giugno e settembre) tra foreste tropicali, vegetazione rigogliosa e piccoli canali nella foresta pluviale. Il Parco si estende per 19000 ettari e permette un contatto diretto con la natura, un'escursione notturna darà anche la possibilità di vedere le tartarughe durante la deposizione, ad esse è anche dedicato un museo.

Finita la visita di Tortuguero, il tour proseguirà con l'approdo a La Fortuna e Arenal per svolgere le attività più disparate: equitazione, rafting, rappelling, trekking, canopy e tanto altro finendo con un po' di relax alla cascata La Fortuna o alle sorgenti termali della zona.

Dopo una giornata alle Baldì Hot Springs e una dormita rigenerante, sarà il momento di dirigersi verso Bijagua per ammirare il vulcano Miravalles e Tenorio, il Rio Celeste in cui vedere il fiume che cambia colore come per magia.

Giunti all'ottavo giorno, sarà il momento di tempo dedicato alla visita di Cano Negro, un impressionante rifugio naturale che si è aggiudicato il titolo di terza zona umida del mondo più importante perché ospita le specie più rare di piante, animali e uccelli del mondo.

Dopo qualche giornata a Cano Negro, il tour prevede la visita del Rincon de la Vieja e del suo vulcano alto quasi 2000 metri con nove crateri: qui si potranno ammirare rare specie di animali e vegetali, il camino fumante del Von Seebach, acque termali e fango bollente.

Gli ultimi tre giorni, prima della partenza per il rientro da San José, saranno trascorsi a Samara Beach in cui rilassarsi fra spiagge meravigliose e surfare in piena libertà.

Rollingpandas.it

In Georgia, in famiglia

Grazie a questo tour di 10 giorni avrete la possibilità di scoprire la Georgia vera ed autentica, incontrerete e condividerete esperienze con la popolazione locale che vi accoglierà con genuina ospitalità mettendovi a disposizione le propria conoscenza e facendovi provare i prodotti tipici georgiani.

Arriverete a Tbilisi, capitale della Georgia, oggi centro industriale, commerciale e socio-culturale ma con una storia millenaria; situata strategicamente lungo la "Via della Seta" è da sempre un punto di incontro tra l'Asia e l'Europa.

Già dal terzo giorno vi troverete immersi nelle tradizioni georgiane, visitando la regione di Kakheti, nota per la presenza di numerose aziende vinicole, gusterete un pranzo presso una famiglia locale e avrete la possibilità di assistere alla creazione delle famose giare in terracotta, ancora oggi prodotte secondo la tradizione risalente agli albori della vitivinicoltura.

Dopo aver degustato i formaggi tipici georgiani parteciperete a un Masterclass culinario per scoprire i segreti e le ricette dei dolci tradizionali, come il Felamushi (il mosto dolce dell'uva) e il Churchkhela (le noci in mosto d'uva).

La Georgia, inoltre, è un luogo fortemente legato alla cultura religiosa, visitando l'antica capitale e centro religioso del paese Mstkheta potrete contemplare la Cattedrale di Svetitskhoveli, dove la tradizione vuole sia sepolta la tunica di Cristo, e numerosi siti patrimonio dell'UNESCO.

Dal giorno 7 i paesaggi spettacolari della Georgia faranno da padroni, farete tappa a Ushguli, villaggio estremamente pittoresco ai piedi del massiccio monte Shkhara. Posto a 2200 metri sul livello del mare, Ushguli rappresenta il centro abitato costruito ad altitudine maggiore in tutta Europa. Prima di rientrare a Tbisili visiterete la Grotta di Prometeo, luogo naturalistico di straordinaria bellezza, una grotta carsica con fiume sotterraneo.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti