Quando il lusso ti aiuta a vivere la favola
iStock
Quando il lusso ti aiuta a vivere la favola
Italia

Quando il lusso ti aiuta a vivere la favola

La Toscana, terra di casali e atmosfere rurali, è ricca anche di castelli, resort ed edifici storici dove poter apprezzare architetture prestigiose, stile ed eleganza e dove è facile assaporare atmosfere romantiche e godere di servizi esclusivi ed impeccabili, grazie a Maîtres de maison, chef e sommelier. Tenute di charme dove il lusso e le coccole aiutano a stare bene, a sognare ad occhi aperti e sembrerà di vivere come gli attori di Hollywood, oltretutto non difficile incrociare in questi luoghi del lusso. Per un week end, o anche solamente per una cena, merita regalarsi attimi indimenticabili che rinfrancano lo spirito, riempiono gli occhi di bello e fanno sperare che ogni tanto i sogni si avverino.



San Felice a Castelnuovo Berardenga, è un borgo da favola, albergo 5 stelle parte del Gruppo Allianz e unico Relais & Chateaux nel Chianti Classico ma è anche una realtà che produce 1,2 milioni di bottiglie/anno per un totale di 20 etichette con 1.700 ettari di vigneti, oliveti, seminativi e boschi. Ottimi i due ristoranti dove potersi coccolare: Il Poggio Rosso (una stella Michelin) e L'Osteria del Grigio sotto la guida dell'Executive Chef Juan Quintero. Tante le attenzioni lussuose proposte ai clienti; basi pensare al giro in Ferrari, all'Heli Wine Tour e alla Gita in Mongolfiera. Imperdibili i pic-nic, la cena sotto le stelle e l'Orto Felice, progetto filantropico ideato dalla Fondazione Allianz UMANA MENTE, volto all'integrazione di ragazzi diversamente abili, che si prendono cura dell'orto e degli animali.



Castiglion del Bosco, tra l'altro uno dei soci fondatori del Consorzio del Brunello di Montalcino nel 1967, è un elegante borgo da sogno, un Rosewood resort 5 stelle, una tenuta di 2.000 ettari (di cui 62 ettari di vigneti) di Massimo e Chiara Ferragamo, una delle più grandi e storiche aziende di Montalcino.

L'elegantissima cantina sviluppa una produzione di 250.000 bottiglie l'anno, una più preziosa dell'altra così come il "Millecento Wine Club": uno dei più elitari nel mondo del vino, accessibile solo su invito della proprietà. Le 23 suite e 11 ville con piscina privata possono godere anche del Golf Club riservato che si estende su 210 ettari di dolci colline con panorami mozzafiato, un percorso a 18 buche disegnato da Tom Weiskopf, il leggendario campione del British Open. Completano l'offerta principesca una Spa l'Osteria La Canonica, dove l'Executive Chef Matteo Temperini si serve per ammaliare i palati di un orto biologico.

La struttura ha scalato le classifiche mondiali, entrando nei 30 resort più esclusivi del mondo, secondo Condé Nast Traveler's Readers' Choice Awards.



Il Borro è un'oasi di charme, una tenuta nel Valdarno di 1.100 ettari biologici che Ferruccio Ferragamo ha acquistato nel 1993 dal Duca d'Aosta e dopo un lungo e attento restauro ha "restituito" alla Dimora Storica e a tutto il borgo nuovo splendore. Meraviglioso il borgo con le stradine strette lastricate in pietra arricchito da una decina di sapienti artigiani ed un bellissimo presepe. Ma Il Borro è anche una fattoria dove si lavora tutti i giorni e dove, oltre al vino, si allevano mucche di razza Chianina, galline e si coltiva l'orto biologico.

Imperdibili la vista della Galleria Vino&Arte, le passeggiate a cavallo o il golf e per gli appassionati della buona cucina due ristoranti della tenuta - capitanati dall'Executive Chef Andrea Campani - l'Osteria del Borro un'esperienza gourmet unica e Il Borro Tuscan Bistro luogo conviviale dove gustare un pranzo leggero, intriso di sapori tipicamente toscani; semplice, genuino e sfizioso.

Villa San Michele, sulle colline di Fiesole, con una delle più belle viste su Firenze, del gruppo Belmond, è considerato uno dei più affascinanti d'Europa. Un antico monastero del XIV secolo, circondato da rigogliosi boschi e giardini terrazzati, la cui facciata è attribuita a Michelangelo e rappresenta perfettamente il romanticismo fiorentino. La Suite Michelangelo si estende per l'intera facciata dell'albergo, e gode di una spettacolare vista sulla valle dell'Arno, sulla città di Firenze, e sulla campagna del Chianti, al punto da essere stata scelta come quartiere generale da Napoleone stesso. 45 tra camere e suite lussuose e tutto intorno la natura rigogliosa e il Monte Ceceri, luogo da cui si narra nel 1506 Leonardo Da Vinci collaudò una delle sue macchine volanti. Per godersi a pieno la spettacolare vista al tramonto ottimo il Ristorante la Loggia, ma anche la pizzeria nei giardini all'italiana o picnic dal sapore di altri tempi distendendo una morbida coperta per gustare le delizie nel proprio cestino insieme all'amore della vostra vita.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti