Foliage d’autunno: 3 proposte per immergersi nei colori
Castello di Petroia
Foliage d’autunno: 3 proposte per immergersi nei colori
Italia

Foliage d’autunno: 3 proposte per immergersi nei colori

A piedi tra le montagne della Valle Aurina, a caccia di tartufi in Umbria o in spider lungo il Lago di Garda

Archiviata l'estate, archiviato il caldo e lo stress del ritorno alle attività di tutti i giorni tornare a pensare a qualche viaggio non è una cattiva idea. L'autunno ormai sempre più mite è un momento ideale soprattutto per un weekend nella natura a caccia dei colori di questa stagione che aiutano a recuperare calma ed energia.

Relax in Valle Aurina tra boschi e corsi d'acqua
E' una delle valli più estese dell'Alto Adige, tra l'altro dove si trova il punto più a nord d'Italia. Gran parte di questo territorio è circondato da ben 80 montagne oltre i 3.000 m, inserite nello scenografico parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina. I boschi sono ovunque e si possono scoprire anche con un intreccio di oltre 850 chilometri di sentieri, alcuni dei quali lasceranno spazio alle piste di sci durante l'inverno.

Da non perdere in questa stagione i Sentieri del Sole, una fitta rete di percorsi che si estendono sulla parte soleggiata delle Alpi Aurine e dello Zillertal: suggeriscono escursioni che attraversano foreste, chiesette ma anche masi contadini, malghe di montagna e punti di ristoro per una pausa a base di prodotti locali. A riconciliarvi con la natura si sarà anche la vista e il rumore ristorante dell'acqua. La Valle Aurina infatti conta 10 cascate, 35 laghi e 120 sorgenti d'acqua potabile.

Panorama in Valle Aurina / Brian Sweet

Se puntate a un soggiorno full-relax il rifugio giusto è l'Alpenpalace Luxury Hideaway & Spa Retreat, massima comfort, cura dei dettali e un centro benessere di alto livello.

Nei boschi dell'Umbria a caccia il tartufo
A pochi di chilometri da Gubbio sorge il millenario Castello di Petroia, incorniciato da distese di lecci, cerri e querce. Questo antico maniero nel 1422 diede i natali a Federico da Montefeltro, futuro duca di Urbino, è il punto di approdo e di partenza ideale per un momento di riconciliazione con la natura.

Per una speciale full immersione in questa stagione dai toni intensi, il castello ora relais di charme, ha ideato una esclusiva caccia al tartufo. Cesare, il fattore del Castello, con l'aiuto insostituibile di Stella, una splendida Kurzhaar, guida i cercatori lungo i sentieri alla scoperta delle tartufaie nascoste nella vegetazione attorno alla collina su cui si erge l'antica fortezza.

Se tornando alla dimora avete portato a casa un buon bottino di questo pregiato fugo, potete affidarlo alle abili mani dello chef del castello, che lo servirà a cena con ricette che accompagnano altre specialità locali. Questa attività viene proposta dal 2 ottobre al 22 dicembre 2020 con la cena inclusa. Chi vuole può anche trovare ospitalità in una delle 13 eleganti stanze della dimora storica.

Vintage tour in auto d'epoca sul Lago di Garda

Tour in auto d'epoca / Slow Drive

La location è quella del Lago di Garda, l'ambientazione in esterno è per cogliere a pieno i colori dell'autunno, ma a questi dettagli aggiungete anche una spider d'epoca. Potrebbe essere l'inizio di un film d'autore, invece è la proposta di Slow Drive, società specializzata nel noleggio di vetture vintage senza conducente.

Tra gli itinerari proposti si può scegliere il tour guidato dei Castelli del Garda in tra le perle nascoste di Polpenazze del Garda, le magnifiche spiagge di Porto di Portese e il Castello di Padenghe sul Garda con la sua meravigliosa vista del lago. Oppure il giro fra le Colline Moreniche del Garda, che tocca il lungolago di Desenzano e i bellissimi borghi di Castellaro Lagusello e Borghetto sul Mincio.

Ogni vintage tour dura circa 3 ore e mezza con due turni, mattina o pomeriggio, ed è accessibile ad un massimo di 8 partecipanti distribuiti su 3 o 4 vetture.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti