visitDubai
Viaggi

Dubai 2020, 5 cose da vedere nell'anno dell'Expo

Tante le novità da scoprire per vivere la città, già pronta ad accogliere gli oltre 25 milioni di visitatori attesi tra il 20 ottobre 2020 e il 10 aprile 2021

Il 2020 sarà un anno molto speciale per Dubai, anzi per Dubai 2020, la sigla con cui è stato chiamato l'Expo in programma da ottobre nella città più moderna e scintillante degli Emirati Arabi. E, come al solito, a Dubai si stanno facendo le cose in grande, non solo per quanto riguarda l'avvenimento in se, che si preannuncia comunque unico rispetto ai precedenti, ma anche per tutte le attività che trasformeranno la città in uno show continuo per 365 giorni.

visitDubai


La visita al Burj Khalifa, con lo spettacolo delle fontane, due passi a Dubai Marina, la spiaggia di Jumeira, il waterpark dell'Altantis, sono solo alcune delle incredibili attrazioni che la città offre. Ce ne sarebbe abbastanza ma Dubai ha la forza di essere sempre nuova, di offrire qualcosa in più ai suoi visitatori.

Ecco le novità da non perdere.

Opening

Verrà presto inaugurato il Museum of the Future fondato dalla Dubai Future Foundation, dove si potrà esplorare il futuro della scienze, della tecnologica e dell'innovazione, in una struttura di acciaio decorata con i caratteri della lingua araba.


Museum of the FutureVisitDubai


È un altro record dell'Emirato, Ain Dubai, la ruota panoramica più alta del mondo: con i suoi 250 metri di altezza sull'Isola di Bluewaters regala una vista spettacolare su icone cittadine come il Burj Al Arab, Palm Jumeirah e il Burj Khalifa.


Ain DubaivisitDubai


Si godrà invece una superba panoramica sul Dubai Creek dalla Libreria Mohammed bin Rashid, che si svilupperà ad Al Jaddaf su quasi 93mila mq, includendo un teatro di 500 posti e aree per eventi e festival culturali. Non lontano da Dubai Creek, nel distretto culturale di Dubai, merita una sosta Al Seef, l'ultimo quartiere ad essersi sviluppato.

Riscoprire la tradizione

La storia di Dubai nato come un villaggio di pescatori di perle si può rivivere grazie all'esperienza multimediale offerta negli spazi dell'Al Shindagha Museum e del Dubai Museum, sede di una collezione di oggetti del 3000 a.C, allestita all'interno dell'Al Fahidi Fort, una delle più antiche strutture cittadine. La tradizione si riscopre negli affascinanti Souk, o mercati, della vecchia Dubai, a cominciare dal Souk delle Spezie, passando per il Gold Souk dove trovare articoli d'oro, argento e pietre preziose; il Perfume Souk per un viaggio all'interno dei profumi mediorientali e il Textile Souk per l'acquisto di tessuti. Da segnalare anche il recente Jameel Arts Centre, distribuito su tre piani e diviso in dieci gallerie unite da cortili, terrazze e giardini.

Il Dubai Food Festival

Dal 26 febbraio al 14 marzo si rinnova l'appuntamento annuale dedicato alla gastronomia, con un ricco calendario di eventi, food experience e cene gourmet a prezzi speciali. Oltre a celebrare la diversità dell'offerta culinaria emirativa e di oltre 200 nazionalità che convivono in città, la nuova settima edizione della kermesse dà un assaggio delle tendenze food più in voga nel panorama gastronomico internazionale. In programma, tra gli eventi, la Dubai Restaurant Week, Beach Canteen, Hidden Gems e le Foodie Experiences, durante i quali è possibile partecipare a esclusive masterclass e chef table, assaggiare i menu speciali dei migliori ristoranti della città, scoprire le novità gastronomiche più gustose e incontrare chef rinomati di tutto il mondo.

Nuovi alberghi

Per il soggiorno c'è l'imbarazzo della scelta. Tra gli ultimi nati, il Five Hotel Jumeirah Village, il Vida Creek Harbour Hotel e il Millennium AlBarsha, che hanno portato a 716 le strutture in città. A Downtown è una novità l'Address Sky View, un hotel a doppia torre progettato dagli stessi architetti del Burj Khalifa, caratterizzato dall'epico ponte di osservazione e l'ascensore di vetro panoramico che porta a oltre 215 metri d'altezza. Strategico anche il nuovo The Manor by JA, nel quartiere di Al Furjan, mentre il futuristico The opus ospita il nuovo ME Dubai, firmato Zaha Hadid.


ME Dubai di Zaha HadidVisitDubai


È attesa invece entro il 2023 l'apertura dell'Hotel Ciel, 4 stelle lusso nel distretto di Dubai Marina: con i suoi 360 metri, l'albergo supererà anche il Gevora su Sheikh Zayed Road, sempre a Dubai, attuale detentore del titolo.


Hotel CielVisitDubai


Progettato dallo studio di architettura londinese Norr, avrà 1.209 suite di lusso e residenze alberghiere in stile contemporaneo, Spa e business lounge distribuiti su 82 piani. Sul rooftop, piscina a sfioro tra le più alte del mondo e due dei quattro ristoranti dell'hotel, di cui non è ancora stato svelato il concept. Il tutto sarà coronato da una piattaforma panoramica con vista strepitosa a 360 gradi su Dubai Marina, The Palm Jumeirah e il Golfo Persico, destinata l'ennesima attrazione da record.

Ti potrebbe piacere anche