samantha cristoforetti
(Ansa)
samantha cristoforetti
Difesa e Aerospazio

Godspeed Samantha! Al via la missione Minerva

In mattinata partito il razzo con a bordo la nostra astronauta

Dopo alcuni rinvii dovuti alle condizioni meteorologiche avverse, che avrebbero reso problematico un eventuale recupero d’emergenza, è avvenuto con successo alle 9:52 di oggi ora italiana il lancio della navicella Crew-4 di SpaceX e Nasa, con a bordo anche l’astronauta dell’Esa Samantha Cristoforetti alla sua seconda missione (la prima si chiamava Futura e avvenne nel 2014).

Non sarà un volo breve, per raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale ci vorranno almeno 16 ore, necessarie per stabilizzare l’orbita della Crew-4 e presentarsi con i parametri di velocità e assetti previsti all’operazione di aggancio, detta di docking. Oltre a Samantha Cristoforetti, responsabile di tutte le operazioni all'interno dei moduli e dei componenti statunitensi, europei, giapponesi e canadesi della Stazione Spaziale, a bordo di Crew-4 ci sono Il comandante della missione, i cui nome è Minerva, è Kjell Lindgren, al quale la Nasa ha affiancato il pilota Robert Hines e la specialista di missione Jessica Watkins. Il nome della dea guerriera Minerva è stato scelto per omaggiare tutti le persone che nella storia della ricerca spaziale hanno contribuito allo sviluppo delle tecnologie necessarie al volo umano.

Da dopodomani, quando le operazioni di insediamento nella ISS saranno concluse, l’equipaggio comincerà a svolgere il programma di esperimenti previsti, tre dei quali sono stati programmati dall’Agenzia spaziale italiana (ASI). Questi riguarderanno sperimentazioni scientifiche e biomediche. A tutto l’equipaggio un grande “Godspeed”, l’augurio di buon viaggio e successo che deriva da God spede, slang di May God help you prosper, ovvero "che Dio ti aiuti". Il motto, derivante dalla tradizione navale anglosassone, veniva detto alla partenza dei convogli militari ed è stato adottato alla fine degli anni Cinquanta per lanci del programma Mercury della Nasa.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti