Tanti auguri zio Gerry! Ha festeggiato ieri i suoi primi 60 anni Gerry Scotti, nato il 7 agosto 1956, il conduttore di Canale 5 diventato uno dei volti più amati del piccolo schermo. In trent'anni di carriera (e ottanta show diversi), non si è fatto mancare proprio niente, dai quiz cult alle prime serate evento passando per le sit-com e i programmi entrati nella storia della televisione italiana. Il segreto del suo successo? Un mix di profilo basso, piglio sornione e intelligente versatilità, che lo hanno consacrato "zio" più amato del piccolo schermo.  

Gerry Scotti, i 60 anni del conduttore "della porta accanto"
Ne ha fatta di strada Gerry Scotti (nato Virginio) dagli esordi su Italia1, nel 1983 con DeeJay Television. Un programma alla volta, il conduttore "della porta accanto" - sorriso bonario e allergia agli scandali - si è imposto come uno dei volti di punta di Canale 5 conducendo con successo titoli fondamnetali dell'allora Fininvest come Festivalbar, Il gioco dei 9, Simpaticissima passando per Buona Domenica, Donna sotto le stelle e poi ancora Striscia la Notizia, Paperissima e La Corrida. Lo zio Gerry si fa amare entrando poi in punta di piedi nelle case degli italiani tutti i giorni, a colpi di preserali dagli ascolti d'oro da Passaparola a Chi vuol essere milionario?, da Money Drop a Caduta Libera

La pensione può aspettare
Una carriera costruita un passo alla volta, successo dopo successo, con tanto di incursioni nella sit-com da Io e la mamma con la straordinaria Delia Scala alle cinque stagioni di Finalmente soli, formando con Maria Amelia Monti un sodalizio televisivamente perfetto. Gerry è il volto rassicurante degli eventi istituzionali - dai Telegatti a La fabbrica del sorriso - delle prime serate (come Io Canto o Italia's Got Talent) e anche delle tante pubblicità. Il futuro? Tutto da scrivere. "Fino a quando il pubblico ti apprezza uno ha il dovere di rispondere alle aspettative. Non sopporto quelli che si lamentano sempre. Questo non significa che voglio stare con le stampelle a 80 anni in tv, sarei innanzitutto patetico, poi spero allora davvero di stare sul lago a pescare", spiega all'Ansa.

La nuova stagione tv tra Caduta Libera e Tú sí que vales 
Intanto si annuncia decisamente ricca la sua prossima stagione tivù. A cominciare da Caduta Libera, con cui il conduttore presidierà il preserale di Canale 5 già da settembre: vista la scalata agli ascolti degli ultimi mesi, durante i quali ha rosicchiato pubblico a share a L'Eredità, Mediaset ha deciso di riconfermare il quiz con le celebri botole, che cederà poi il testimone a Paolo Bonolis il prossimo gennaio per il suo Avanti un altro. Scotti sarà ancora giudice a Tú sí que vales, dove ritroverà Maria De Filippi, Rudy Zerbi e la new entry Teo Mammucari. Ma non è tutto, perché sarà alle prese anche la versione italiana del format americano Little Big Shots, il nuovo baby talent di Canale 5 in cui giovani concorrenti dovranno dimostrare le loro abilità straordinarie.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti