Televisione

Alle falde del Kilimangiaro: divergenze con Vianello, fuori Licia Colò

Intanto, a pochi giorni dalla presentazione dei palinsesti, ancora in bilico la conduzione Giovanni Floris a Ballarò

Licia Colò

Licia Colò è al timone del programma di viaggi e documentari dal 1998, in collaborazione con Dario Vergassola  – Credits: (Ansa)

Licia Colò non condurrà più Alle falde del Kilimangiaro. La presentatrice lascia infatti dopo sedici anni il programma che è diventato a tutti gli effetti una delle colonne di Rai Tre e si movimenta il telemercato a pochi giorni dalla presentazione dei palinsesti Rai. Il programma resta, la Colò invece non ci sarà. “È una decisione che è già stata presa e mi è stata comunicata”, racconta al sito de Il fatto quotidiano. Il motivo? Presunte divergenze sulla linea editoriale col direttore di rete Andrea Vianello.

RINNOVO IN VISTA. “Il direttore Vianello mi ha detto che vuole rinnovare la domenica pomeriggio e quindi evidentemente io non facevo parte di questo rinnovo”, ha raccontato al Fatto quotidiano Licia Colò, alle spalle una carriera tra viaggi e documentari. Dietro la decisione si celerebbe però un conflitto, nemmeno troppo velato, tra Vianello e la conduttrice, cominciato durante la passata stagione televisiva. “Abbiamo avuto alcune divergenze sul programma, lo vedevamo in maniera diversa e io non sono stata in linea con la struttura della trasmissione di quest’anno, che secondo me si è molto allontanata dai contenuti del ‘Kilimangiaro’ storico che ho creato io”. La Colò svela di aver dovuto lottare duramente per portare qualcosa di suo nello show dal punto di vista dei contenuti: “Ma sono sempre stata messa in minoranza e quella che era una mia creatura è cresciuta e si è trasformata in Dottor Jekyll e Mister Hide. Una creatura che non mi piace più, quindi a questo punto è una fortuna non esserci”.

RAZNOVICH E VERGASSOLA ALLA CONDUZIONE? A pochi giorni dalla presentazione die palinsesti - l'appuntamento è previsto per mercoledì 25 a Milano e per il giorno dopo a Roma - trapelano le indiscrezioni sui nuovi conduttori a cui sarà affidata la trasmissione. Confermato il comico Dario Vergassola, al timone del programma dovrebbe arrivare Camila Raznovich. A svelarlo è la stessa Licia Colò: “Non so se il programma chiuderà, perché io sono tenuta all’oscuro di tutto - ammette - A me hanno detto solo che verrà rinnovata la domenica pomeriggio e so che hanno già i conduttori: Camila Raznovich e Dario Vergassola”.

INCOGNITA FLORIS. Il direttore di Rai Tre se la deve intanto vedere in queste ore anche con l’incognita Ballarò. Il talk politico è nei palinsesti della rete - approvati dal Cda nei giorni scorsi - ma il nome di Giovanni Floris è tutt’altro che scontato: in ballo c’è infatti il mancato rinnovo del contratto del conduttore, che potrebbe lasciare dopo dodici edizioni. Secondo i rumors delle ultime settimane, Floris attraverso il suo agente Beppe Caschetto avrebbe posto alla Rai diverse condizioni: restano poche ore per chiudere la partita e c’è chi dice che nel frattempo il giornalista avrebbe ricevuto proposte anche da altre emittenti televisive. Se il rinnovo sfumasse, sarebbe già pronta l’ipotesi Bianca Berlinguer: per il quotidiano La notizia, s’innescherebbe a quel punto un risiko di poltrone che porterebbe Gerardo Greco alla direzione del Tg3. 

© Riproduzione Riservata

Commenti