Sport

Matri, anche Roma e Milan nell'asta

Il Napoli prova a stringere per l'attaccante ma non c'è accordo sullo stipendio. E Allegri...

Giornate decisive per il destino di Alessandro Matri, in uscita dalla Juventus ma con un futuro non ancora delineato on certezza. La Juve ha un accordo di massima con il Napoli, che si è detto disponibile a pagare per intero i 12 milioni chiesti dai bianconeri per la cessione a titolo definitivo dell'attaccante che non rientra più nei piani tattici di Conte. Manca, però, ancora l'intesa con l'entourage del giocatore sullo stipendio che alla Juve è di circa 2,2 milioni netti a stagione più premi e bonus e che Matri vorrebbe veder salire fino a 3 netti (quadriennale).

De Laurentiis non ha ancora dato il via libera all'operazione e nel frattempo va registrato l'inserimento della Roma, a caccia di un erede di Osvaldo, e del Milan. Allegri è il primo estimatore di Matri ma fin qui i rossoneri non si sono mai mossi ufficialmente né lo faranno prima del 28 agosto, giorno del ritorno del preliminare di Champions League contro il Psv. Allegri, però, ha approfittato del compleanno di Matri per fargli gli auguri telefonici. Un modo per tenere aperto il canale. Il Milan, anche se ufficialmente smentisce qualsiasi operazione, deve cercare di sostituire Pazzini che sarà assente fino al termine di ottobre. Il problema è legato ai 12 milioni di euro che solo il Napoli si è detto disposto a spendere.

© Riproduzione Riservata

Commenti