Sport

8^ tappa - La cronometro, che fatica

Doveva essere una tappa tranquilla, ci si è messa una caduta (ma almeno lunedì si riposa)

Elia Viviani sui rulli mentre si scalda prima della cronometro

La tappa di oggi é stata una crono, lunga 55 interminabili chilometri, salite e discese e molto tecnica. Siamo partiti da Gabicce Mare, (paese che è stato partecipe davvero molto a questo Giro d'Italia... Era tutto addobbato di rosa); l'arrivo invece in salita a Saltara, con un ultimo strappo di 700m, durissimo.

Oggi credevo fosse una giornata in cui poter impegnare la giusta fatica e senza correre rischi, ed invece una scivolata su una curva bagnata ha rovinato i miei piani. Per fortuna niente di grave, solo un insaccata che risolveremo questa sera con un trattamento
fisioterapeutico.

Sono comunque giá concentrato sulla tappa di domani, l'ultima prima del riposo, tappa di mezza durezza e si arriva a Firenze!

© Riproduzione Riservata

Commenti