Calcio

Speciale ritiri: In serie A ritorna una Maxi Sampdoria

Dopo la promozione e l'addio a Iachini la squadra riparte da Ciro  Ferrara e dal bomber argentino... In attesa di un altro colpo.

La presentazione di Maxi Lopez in blucerchiato (LaPresse)

Dalle stalle alle stelle, rinati dopo un anno di inferno. Gli ultimi 12 mesi della Sampdoria sono stati al cardiopalma. Un anno fa la società blucerchiata retrocedeva in serie B dopo una stagione sciagurata iniziata con la Champions League e terminata nel peggiore dei modi dopo gli addii di Cassano e Pazzini. Dopo soli 12 mesi di cadetteria, grazie al carattere di Giuseppe Iachini e alla rivoluzione imposta dalla società, la Samp è tornata nella massima serie. Il nuovo progetto è stato affidato a Ciro Ferrara, reduce dall'ottima esperienza con l'under 21, pronto ad imporre il suo credo tattico (il 4-3-3) anche in Serie A. La squadra è arrivata nel ritiro di Bardonecchia per iniziare la nuova stagione, nel primo allenamento oltre 1000 tifosi hanno salutato la squadra e il mercato può riservare ancora sorprese. La Samp è tornata.

MAXI COLPO:

Il mercato della Sampdoria è iniziato con il botto. E' arrivato Maxi Lopez, attaccante argentino la scorsa stagione al Milan. Sarà lui la punta centrale della squadra di Ferrara nel tridente d'attacco che vedrà titolare anche Eder e che è in attesa del terzo nome. La Sampdoria cerca Schelotto dell'Atalanta mentre il sogno resta sempre lo stesso: Antonio Cassano. Il pibe de Bari non ha mai lasciato il cuore dei tifosi della Samp e i recenti segnali di riavvicinamento con la famiglia Garrone sembrano il preludio ad un sogno che, in questa o nella prossima stagione, potrebbe diventare realtà. Dalla Fiorentina è arrivato Lorenzo De Silvestri, terzino di prospettiva che sbarca a Genova in prestito per 2 milioni di euro con riscatto fissato a 3 per il prossimo giugno. Andrea Poli è diretto a Napoli, la trattativa è in piedi per circa 6,5 milioni di euro e potrebbe chiudersi al più presto. Chissà che nella trattativa non possa rientrare anche uno dei rinforzi indicati da Ferrara, Lorenzo Insigne, l'esterno del Napoli reduce da una stagione strepitosa a Pescara. Difficile però pensare che i partenopei possano farne a meno.

I CONVOCATI:

Portieri: Angelo Esmael Júnior Da Costa (1983), Wladimiro Falcone (1995), Vincenzo Fiorillo (1990), Daniele Padelli (1985), Sergio Germán Romero (1987).

Difensori: Gaetano Berardi (1988), Edoardo Blondett (1992), Paolo Castellini (1979), Andrea Costa (1986), Daniele Gastaldello (1983), Zsolt Laczkó (1986), Shkodran Mustafi (1992), Jonathan Rossini (1989), Massimo Volta (1987).

Centrocampisti: Savvas Gentsoglou (1991), Nenad Krsticic (1990), Gianni Munari (1983), Pedro Obiang (1992), Renan Garcia (1986), Gianluca Sampietro (1993), Roberto Soriano (1991), Fernando Damián Tissone (1986).

Attaccanti: Juan Ignacio Antonio (1988), Simone Corazza (1991), Eder Citadin Martins (1986), Mauro Emanuel Icardi (1993), Maximiliano Gastón "Maxi" López (1984), Nicola Pozzi (1986).

PRESIDENTE TIFOSO:

Tanti gli esclusi dal ritiro, Palombo, Poli, Sammarco, Semioli, Bertani, Piovaccari, Maccarone. L'ex punta del Cittadella è già stata ceduta al Novara mentre l'ex capitano non rientra più nei piani del club. Dopo dieci anni d'amore il mediano è destinato a ripartire, su di lui ci sono Parma e Lazio. L'entusiasmo e la rinascita blucerchiata passa anche per le parole di Edoardo Garrone, ormai al timone della società con gli occhi del tifoso: "Come proprietà possiamo garantire impegno, voglia di fare bene e serietà, le soddisfazioni arriveranno. Prima di tutto bisogna fare i punti, però mi piacerebbe anche vedere tanta corsa e gioco divertente. È il sogno di tutti i tifosi e io sono un tifoso. Per quanto riguarda il mercato, se troviamo un paio di innesti per rinforzarci bene, ma non compreremo tanto per comprare. Credo che il gruppo in partenza per Bardonecchia sia già valido. Aspettiamo gli eventi senza farci prendere dall’ansia".

© Riproduzione Riservata

Commenti