Calcio

Serie A, arbitri: tutti gli errori del 2012

Il gol annullato a Bergessio (Catania-Juve) il peggiore, la Roma la più tartassata. Ecco tutte le "sviste" della prima metà di campionato

Gervasoni calma i calciatori del Catania che protestano dopo il gol annullato a Bergessio in Catania-Juventus (credits: ANSA)

Se fine anno è il momento giusto per tirare le somme uno dei bilanci più spinosi, e non da oggi, è quello sugli errori arbitrali del campionato italiano. L’Oscar di questa prima metà di stagione lo vince sicuramente Gervasoni per il gol annullato a Bergessio in Catania-Juve dopo un prolungato consulto con guardalinee, giudice di porta, giocatori bianconeri (per i più maligni), alcuni passanti.

Nella lista della spesa degli errori-orrori entrano però di diritto anche il rigore del Milan (fallo di ascella) proprio contro la vecchia signora, il gol in fuorigioco di Vidal contro l’Inter che poteva costare la partita ai nerazzurri, e il fallo di Astori su Ranocchia in un Inter-Cagliari del 18 novembre. A conti fatti chi sembra uscirne con le ossa rotte è soprattutto la Roma, vittima spesso di sviste clamorose, tipo i due rigori contro il Chievo, mentre proprio i veronesi sono quelli che hanno beneficiato maggiormente di favori e favorini.

D’altra parte se a Natale si è tutti più buoni a Capodanno è lecito esserlo meno e allora ecco le sviste più o meno imperdonabili (più o meno decisive) da non ripetersi durante il 2013 che sta per cominciare…

PRIMA GIORNATA

Roma-Catania 2-2 (De Marco): il Catania segna 2 gol irregolari. Marchese ribadisce in rete dopo il tiro “sporcato” di Almiron, ma è in netto fuorigioco. Sul secondo gol invece è Lodi a essere in posizione irregolare prima di servire l’assist vincente per Gomez. La Roma reclama anche un calcio di rigore per fallo di mano di Bellusci.

Atalanta-Lazio 0-1 (Gervasoni): la rete dei biancocelesti (di Hernanes) è viziata da un fallo di mano di Mauri.

Palermo-Napoli 0-3 (Orsato): rigore negato ai siciliani sullo 0-1. Poi il Napoli dilaga.

Juventus-Parma 2-0 (Romeo): Lichtsteiner conquista un rigore (dubbio) partendo in fuorigioco su lancio di Vucinic.

SECONDA GIORNATA

Udinese-Juventus 1-4 (Valeri): Danilo spinge Giovinco contro il portiere Brkic. Il fallo è del difensore ed è fuori area ma Valeri assegna rigore ed espulsione per il numero uno dei friuliani.

Bologna-Milan 1-3 (Tagliavento): Pazzini trattiene Cherubin in area bolognese ma Tagliavento assegna il rigore (sullo 0-0) ai rossoneri.

Torino-Pescara 3-0 (Russo): c’è un fuorigioco di partenza nell’azione del 2-0 di Brighi.

TERZA GIORNATA

Palermo-Cagliari 1-1 (Mazzoleni): ai sardi manca un rigore per un fallo chiaro su Pinilla che pareggia i conti con quello del Palermo sul versante opposto (ammonizione per simulazione a Miccoli che invece subisce uno sgambetto in area). Nel finale viene annullato un gol valido al Palermo per fuorigioco inesistente di Donati.

Milan-Atalanta 0-1 (Orsato): sullo 0-0 manca un rigore ai rossoneri per fallo di Raimondi su Boateng.

QUARTA GIORNATA

Juventus-Chievo 2-0 (Russo): Asamoah serve l’assist vincente a Quagliarella ma dopo aver commesso fallo su Cruzado.

Udinese-Milan 2-1(Celi): l’arbitro sbaglia nel fermare frettolosamente il gioco per espellere Zapata in un’azione che subito dopo si trasforma in gol (per fortuna dell’arbitro Di Natale segna il rigore successivo. Il primo intervento di Boateng (sanzionato col cartellino giallo) era da rosso diretto.

QUINTA GIORNATA

Milan-Cagliari 2-0 (De Marco): Pazzini doveva essere espulso per un fallo di reazione. Pisano cade in area dopo un contatto con Traoré: era rigore.

Chievo-Inter 0-2 (Peruzzo): il gol di Pereira è in fuorigioco.

Catania-Atalanta 2-1 (Irrati): l’arbitro non concede un rigore netto ai siciliani per fallo di mano di Cazzola in area. Bergessio andava espulso per un pugno rifilato a Lucchini.

Napoli-Lazio 3-0 (Banti): sul terzo gol del Napoli Cavani è in fuorigioco.

Fiorentina-Juventus 0-0 (Tagliavento): il contatto tra Pasqual e Vidal in area bianconera era calcio di rigore per i viola.

Roma-Sampdoria 1-1 (Mazzoleni): manca un rigore alla Roma per uno strattonamento di Munari su Totti.

SESTA GIORNATA

Bologna-Catania 4-0 (Giacomelli): annullato per fuorigioco un gol regolare di Almiron.

Lazio-Siena 2-1 (Russo): Pegolo travolge Mauri al limite dell’area. Ci stava minimo il giallo e invece Russo lascia proseguire. C’era un rigore per il Siena per un fallo di Biava sul Calaiò.

Sampdoria-Napoli 0-1: dubbi sul fallo da rigore di Gastaldello su Hamsik. Il contatto sembra avvenire fuori area. Behrami doveva essere espulso per doppia ammonizione esattamente come Obiang per un fallo su Inler.

SETTIMA GIORNATA

Milan-Inter 0-1 (Valeri): mancano rispettivamente un’ammonizione per Samuel e una (la seconda) a Juan Jesus. Ai rossoneri però manca soprattutto il gol di Montolivo (su ribattuta) annullato per un fallo inesistente di Emanuelson su Handanovic.

Napoli-Udinese 2-1 (Doveri): Pinzi colpisce con la mano in area friulana ma l’arbitro lascia correre.

Catania-Parma 2-0 (Calvarese): il terzo gol del Catania di Bergessio era regolare.

Roma-Atalanta 2-0 (Banti): l’arbitro non concede alla Roma un rigore solare per fallo su Lamela. Annullato per fuorigioco un gol regolare a Denis.

Siena-Juventus 1-2 (Mazzoleni): Giovinco viene fermato a due passi dal portiere per un fuorigioco inesistente. Mancata espulsione di Chiellini per un fallo duro (sarebbe stato il secondo giallo) su Felipe.

Chievo-Sampdoria 2-1 (Gervasoni): il gol partita del Chievo nasce da un fallo di Obiang da rosso diretto non sanzionato dall’arbitro.

Torino-Cagliari 0-1 (Celi): il gol del pareggio di Bianchi, annullato per fuorigioco, era regolare.

OTTAVA GIORNATA

Inter-Catania 2-0 (Russo): prima del gol sicurezza di Palacio c’è un rigore per il Catania per fallo di Guarin su Gomez.

Chievo-Fiorentina 1-1 (Guida): negato un rigore alla Fiorentina. Jokic entra fuori tempo su Roncaglia: Guida lascia correre.

NONA GIORNATA

Fiorentina-Lazio 2-0 (Bergonzi): il gol di Ljajic è irregolare per un fuorigioco di Jovetic. L’arbitro non concede un rigore netto ai biancocelesti per un fallo di mano di Cuadrado e annulla un gol regolare a Mauri. Sul finale non viene assegnato un rigore alla Fiorentina per un fallo su Ljajic.

Roma-Udinese 2-3 (Massa): rigore dubbio assegnato ai friuliani per un contatto di Castan con Pereira.

Catania-Juventus 0-1 (Gervasoni): Bergessio segna, l’arbitro prima convalida ma poi annulla in seguito alle proteste bianconere (e alla segnalazione del giudice di porta). Il gol di Vidal è irregolare per una posizione di fuorigioco di Bendtner. C’è un rigore non fischiato a favore della Juve per un fallo di Legrottaglie su Chiellini.

Napoli-Chievo 1-0 (Celi): Campagnaro trattiene Pellissier in area partenopea. E’ rigore, ma non per l’arbitro Celi che lascia proseguire.

Milan-Genoa 1-0 (Mazzoleni): il Milan vince grazie a un gol di El Shaarawy viziato da un fuorigioco di Abate.

DECIMA GIORNATA

Inter-Sampdoria 3-2 (Doveri): il gol vittoria dell’Inter è viziato dal fuorigioco di Nagatomo che inizia l’azione della rete di Guarin.

Cagliari-Siena 4-2 (Guida): il gol di Bogdani viene convalidato anche se l’attaccante commette fallo. Ininfluente ai fini del risultato.

UNDICESIMA GIORNATA

Juventus-Inter 1-3 (Tagliavento): il gol di Vidal arriva da un assist di Asamoah che però è in netto fuorigioco.

DODICESIMA GIORNATA

Chievo-Udinese 2-2 (Doveri): il guardalinee Righetti prima annulla un gol valido al’Udinese per fuorigioco (che non c’è) di Domizzi, quindi non segnala una posizione irregolare di Thearau da cui parte l’azione che porta al gol del Chievo.

Pescara-Juventus 1-6 (Banti): c’è un rigore non assegnato al Pescara ma a risultato già acquisito (1-6).

TREDICESIMA GIORNATA

Inter-Cagliari 2-2 (Giacomelli): Il gol del 2-1 del Cagliari arriva dopo un controllo con un braccio di Sau. Al 91esimo Ranocchia viene steso sulla linea dell’area dei sardi ma Giacomelli non concede né il rigore (netto) né una eventuale punizione dal limite.

Catania-Chievo 2-1 (Peruzzo): Manca un rigore al Catania per un fallo di Dainelli su Castro. Per l’arbitro Peruzzo invece è simulazione e ammonizione per il giocatore del Catania.

Fiorentina-Atalanta 4-1 (De Marco): il gol del pari dei bergamaschi è in fuorigioco. Alla Fiorentina manca un rigore netto per una trattenuta in area su Rodriguez. La punizione del 2-1 dei viola è però inesistente.

QUATTORDICESIMA GIORNATA

Milan-Juve 1-0 (Rizzoli): il rigore per il Milan (che decide la partita) è frutto di una valutazione errata. Difficilissimo da giudicare ma la palla tocca l’ascella e non il braccio di Isla.

Atalanta-Genoa 0-1 (Doveri): manca un rigore ai bergamaschi per un contatto Samprisi-Bonaventura in area genoana. Sul finale di partita Moralez va in rete a gioco fermo dopo che l’arbitro ha fermato il gioco per una posizione irregolare. Il fuorigioco però è inesistente.

QUINDICESIMA GIORNATA

Fiorentina-Sampdoria 2-2 (Valeri): ci stava il rigore sia per un contatto Gastaldello-Mati Fernandez in area blucerchiata sia per un mani di Poli sempre nell’area dei doriani.

Lazio-Parma 2-1 (Guida): Biava (che poi segnerà il gol dell’1-0) doveva essere espulso per doppia ammonizione. Manca anche un rigore agli emiliani per un fallo di mano di Klose.

Catania-Milan 1-3 (Orsato): il gol del pareggio di El Shaarawy è in fuorigioco. Per il Milan c’era un rigore per fallo di Alvarez su Nocerino.

Juventus-Torino 3-0 (Rocchi): sullo 0-0 Gillet perde il pallone per uno scontro con il compagno di squadra Ogbonna, e Pogba ribadisce in rete. Rocchi fischia un fallo inesistente allo juventino e annulla il gol.

SEDICESIMA GIORNATA

Torino-Milan 2-4 (Romeo): c’un rigore non fischiato per i granata per una trattenuta di Yepes ai danni di Bianchi. Il terzo gol del Milan di Pazzini è viziato da un fallo dell’attaccante rossonero.

Inter-Napoli 2-1 (arbitro Rizzoli): il gol del Napoli è irregolare per una posizione di fuorigioco di Pandev.

Roma-Fiorentina 4-2 (arbitro Banti) : nella ripresa annullato un gol regolare a Destro.

DICIASSETTESIMA GIORNATA

Chievo-Roma 1-0 (Bergonzi): Ci sono due rigori non fischiati per la Roma. Il primo per un fallo di Dainelli su Totti, mentre il secondo per un contatto ancora più evidente tra Guana e Balzaretti. Inoltre l’azione del gol di Pellissier nasce proprio sugli sviluppi del mancato penalty.

Catania-Sampdoria 3-1 (Giacomelli): Manca un rigore al Catania per un fallo di Romero su Bergessio.

Parma-Cagliari 4-1 (Ostinelli): rigore generoso per il Parma in uno scontro Parolo-Agazzi. Fallo di mano non sanzionato di Gobbi in area emiliana.

DICIOTTESIMA GIORNATA

Cagliari-Juventus 1-3 (Damato): mancano due rigori alla Juve. Il primo per una fallo in area di Astori che strattona Quagliarella. Il secondo per una spinta di Nainggolan su Asamoah (l’azione però era partita in fuorigioco).

Atalanta-Udinese 1-1 (Guida): manca un rigore all’Atalanta per fallo di Angella su Peluso.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti