Buon compleanno Roberto Baggio. Una delle stelle più luminose nel firmamento del calcio italiano compie 50 anni il 18 febbraio. Nato a Caldogno, in provincia di Vicenza, Baggio aveva iniziato a giocare a calcio nella squadra della sua città per poi essere ceduto al L.R. Vicenza nel 1980 per 500 mila lire.

Un talento puro, esempio perfetto del numero dieci ideale che segna, dribbla, fa assist, inventa e stupisce.

In carriera si innamorano di lui tutti: a Firenze, a Torino con la Juventus, a Milano ma anche a Vicenza, Bologna e Brescia, province dove sceglie di legarsi alla gente e dare spettacolo senza troppo pressing mediatico.

Nel palmares brucia più di ogni altra cosa il titolo di vice-campione del mondo, ricordo della finale mondiale persa a Los Angeles contro il Brasile nel 1994 con un errore dal dischetto dopo aver portato la squadra azzurra in finale praticamente da solo con 5 reti.

Un neo che comunque non macchia una bacheca invidiabile: pallone d'oro nel 1993, settimo realizzatore di sempre in serie A e vincitore di due scudetti (1994-1995 e 1995-1996), una Coppa Italia (1994-1995) e una Coppa UEFA (1992-1993). Ambasciatore FAO e fervente buddhista, Baggio resta uno dei calciatori italiani più amati nel mondo, un talento puro che resterà per sempre nella hall of fame del calcio mondiale. Ancora auguri Divin Codino! 

© Riproduzione Riservata