Pogba
Calcio

Pogba: quanto è costato al Manchester e la commissione record di Raiola

Pagati 105 milioni di euro (più 5 di bonus), ma la plusvalenza della Juventus sarà di 72,6. Vi spieghiamo perché...

Quanto è costato davvero Pogba al Manchester United? 105 milioni di euro pagabili in due stagioni più 5 milioni di bonus legati alla permanenza del giocatore nel club di Mourinho. Fin qui tutto semplice perché è scritto nel comunicato ufficiale che la Juventus ha pubblicato, come prassi per le società quotate in Borsa. Ma quanto ha guadagnato davvero il club bianconero dalla cessione più costosa della storia del calcio?

Domanda che affligge i tifosi juventini da quando il comunicato con le cifre ha cominciato a girare. Perché la Juventus ha reso noto a tutti che l'effetto positivo del trasferimento del francese a Manchester dal punto di vista del bilancio sarà di 72,6 milioni di euro. Una plusvalenza monstre, distante però dai numeri attesi dopo settimane di racconto di una trattativa mediatica: 100, 110, 120 o anche di più, tutti al netto della super commissione di Mino Raiola che avrebbe pagato il Manchester.

Ecco che fine hanno fatto i 32 milioni che mancano

Non è andata così ed è sufficiente ricostruire i numeri della trattativa per spiegare come da 105 si scende a 72,6 milioni di euro. Intanto il valore a bilancio di Pogba, arrivato nel 2012 solo formalmente a parametro zero mentre in realtà andavano conteggiato contributo Fifa al Manchester United e commissione dell'agente, era ancora consistente: intorno ai 5 milioni di euro. Una cifra che va sottratta nel calcolo della plusvalenza e alla quale vanno aggiunti i cosiddetti 'oneri accessori', ovvero i compensi a mediatori ed agenti Fifa per trasferimenti o servizi resi nel corso della permanenza di un giocatore in un club.

Nel caso di Pogba, Raiola ha incassato al momento dell'arrivo alla Juventus e per i tre rinnovi contrattuali firmati in quattro anni con Marotta. A bilancio il 30 giugno 2015 - per far capire il meccanismo - erano ancora segnati a carico in questa voce circa 3,9 milioni di euro. Poi c'è il contributo di solidarietà Fifa, dovuto ai club che hanno formato il giocatore nella sua trafila giovanile. Una percentuale che può arrivare al 5% della transazione.

Infine la percentuale sulla cessione spettante a Mino Raiola secondo accordi sottoscritti in passato. Quanto? Superiore a 20 milioni di euro e formalmente pagata dalla Juventus, come da contratto, anche se è stata oggetto di trattativa con il Manchester che a sua volta ha pagato la sua parte. Così si arriva a 72,6 milioni di euro di plusvalenza sulla quale la Juventus pagherà poi le tasse nel 2017, quando l'importo sarà messo a bilancio.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti